Montella: Cori contro napoletani danno fastidio. Fiorentina pronta per la Juve

Firenze, 13 ott. (LaPresse) - "I cori contro i napoletani danno fastidio e sono gravi come quei buu razzisti. Per me è la stessa cosa, ma trovo eccessivo che si debba chiudere uno stadio perchè ci sono persone che si divertono in questo modo". Così Vincenzo Montella ai micofoni di Radio 24, torna sulla norma che vede sanzioni come la chiusura dello stadio per cori di discriminazione territoriale.

Il tecnico della Fiorentina aggiunge: "qualcosa va fatto e tutti ci dobbiamo impegnare per cambiare le cose, pero' trovo ingiusto chiudere uno stadio. Io sono napoletano - dichiara Montella - e sono abituato a sentire quei cori. Dà fastidio ma non ho avuto scompensi psicologici nel mio percorso di vita".

Invista della gara di domenica prossima tra Fiorentina e Juventus, storicamente molto sentita in città, Montella si augura che "i tifosi della Fiorentina siano civili come sempre. L'anno scorso ho assistito a un Fiorentina-Juventus in cui c'è stato il massimo della civiltà da una parte e dall'altra. Non si può privare il tifoso dello sfottò in quanto tale, senza esagerazioni".

Per quanto riguarda l'aspetto tecnico, invece, per il tecnico viola la Juve "non sarà impreparata dal punto di vista nervoso perchè sono più abituati di noi a fare partite di questo tipo". Ancora Montella sulla sfida contro i bianconeri: "Sarà complicata perchè la forza della Juve è proprio saper riconoscere le partite difficili alle quali tengono particolarmente. Noi vogliamo provare a vincere per recuperare in classifica e perchè sappiamo che Firenze ci tiene particolarmente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata