Montella: Champions? Fiorentina non ha nulla da rimproverarsi

Coverciano (Firenze), 6 mag. (LaPresse) - "Corsa al terzo posto? E' più complicata adesso, questa squadra ha il dovere di arrivare a 70 punti, poi se gli altri ne faranno di più non dovremo rimproverarci nulla". Queste le parole rilasciate a Sky Sport 24 dal tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella in merito al duello per il terzo posto con il Milan che vale l'accesso al preliminare di Champions League. "Adesso manca l'ultimo sprint per prenderci quello che meritiamo sul campo - ha aggiunto l'allenatore dei gigliati, lontani adesso 4 punti dal Milan, a margine di un seminario a Coverciano organizzato dalla FIGC e dall'USSI - Il gol del Milan nel finale? Non è che sperassi in qualcosa dagli altri - ha ammesso Montella - Ora si guarda avanti bisogna pensare alla partita di mercoledì".

"Osvaldo? Non credo che la Roma se lo lasci scappar via, è un grande giocatore infatti ha centrato la zampata vincente nonostante non abbia fatto una grande partita contro di noi", ha sottolineato il tecnico della Fiorentina a proposito dell'attaccante dei giallorossi, oggetto di interesse della società gilgiata. "Jovetic? Bisognerà ascoltare le sue ambizioni e la sua volontà così come quella della società che detiene il suo cartellino - ha sottolineato l'allenatore dei viola - "Non credo ci sia un problema d'attacco", ha concluso Montella in merito alla mancanza di una prima punta nella rosa oltre a Luca Toni.

"La multa? Non credo di aver detto nulla di particolare, ho chiesto spiegazioni, io non ho offeso nessuno, né ho sentito qualcuno offendere l'arbitro". Così si difende Montella dopo la multa ricevuta dal giudice sportivo al termine della gara persa dai viola contro la Roma. "Non è successo nulla di diverso da altri finali di partita - ha aggiunto il tecnico della Fiorentina - La rabbia di sabato sera è passata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata