Montella avverte Fiorentina: Contro Sampdoria gara insidiosa

Firenze, 27 apr. (LaPresse) - Contro la Sampdoria sarà "una partita complicata, è una squadra che subisce pochissimi gol, lascia talvolta giocare ma sa colpire in contropiede. Per il nostro modo di giocare è una squadra che nasconde tante insidie, sa attendere e colpire e hanno dei giocatori di valore". Così Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, presenta la sfida di domani che vedrà i viola di scena a Marassi. Il tecnico affronterà da avversario la squadra nella quale, da giocatore, fu protagonista: "Con la Sampdoria c'è un rapporto speciale. Io - spiega in conferenza stampa - ho fatto qualcosa di irrazionale a livello professionale. Quando fai benissimo in un posto è difficile tornarci, io l'ho fatto a fine carriera per l'affetto che mi lega alla città e ai tifosi. Ho tre amori: Empoli, Roma e Sampdoria. Ci torno con grande piacere, anche perché - aggiunge Montella - incontrerò tanti amici".

Per vincere "conta la storia, l'abitudine, l'arrivare a situazioni già vissute. In questo il Milan è già abituato, ma il nostro punto di forza è arrivare alle partite con disincanto e senza farsi prendere dalle pressioni". Così Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, a proposito della lotta con i rossoneri, avanti in classifica di un punto, per il terzo posto. "Questo - spiega il tecnico - alla lunga ci ha premiato. Se riusciremo a mantenerlo, potremmo giocarci le nostre chance". "Se mi spiace dover dipendere dagli altri? Non mi turba - sottolinea Montella - sono così realista da sapere che devo guardare anche alle spalle. Noi guardiamo avanti, dobbiamo consolidare la classifica".

"Vediamo cosa avranno intenzione di fare. Io la mia idea ce l'ho, darò il mio suggerimento al ragazzo, ma non è che devo dirlo qui". Così il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella, parlando di Delio Rossi e Ljajic che domani si ritroveranno da avversari nella sfida tra Sampdoria e Fiorentina dopo lo scontro avuto nello scorso campionato. "Adem deve stare tranquillo - spiega il tecnico - Domani ci sono anche altri aspetti, non solo quelli legati al fatto se si saluteranno o meno".

Sulle condizioni di Jovetic, domani al rientro, Montella commenta: "Sta bene, ha avuto la possibilità di riposare e di staccare per un paio di partite, questo gli gioverà e spero giovi anche alla Fiorentina. Da lui, adesso che sta bene, ci aspettiamo il meglio". Il tecnico viola vede invece difficile il debutto di Giuseppe Rossi prima del termine della stagione: "Ha una voglia matta di giocare e anche noi, ma non ha ancora avuto la possibilità di fare un contrasto e giocare una partitella. I sogni vanno bene ma bisogna guardare alla realtà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata