Mondiali scherma, fioretto d'oro per l'Italia: trionfa Cassarà

Catania , 13 ott. (LaPresse) - Ancora una pioggia di medaglie per l'Italia ai Mondiali di scherma. Andrea Cassarà ha vinto la medaglia d'oro nel fioretto maschile. In finale ha battuto 15-14 l'altro italiano, Valerio Aspromonte, che si deve accontentare dell'argento. Giorgio Avola ha vinto invece la medaglia di bronzo con il francese Victor Sintes.

Dopo le vittorie di Valentina Vezzali nel fioretto femminile e quelle di Aldo Montano nella sciabola e nella spada, l'Italia conquista il quarto titolo mondiale della manifestazione. In totale sono già otto le medaglie vinte dall'Italia, una in più rispetto a quelle conquistate l'anno scorso a Parigi. E da domani iniziano le gare a squadra, da cui potranno arrivare altri trionfi.

Il campione olimpico a squadre ad Atene, si è aggiudicato il suo primo alloro iridato a livello individuale dopo i bronzi conquistati ai Giochi del 2004 e ai Mondiali de l'Avana nel 2003. Dopo l'iniziale svantaggio dovuto anche all'ottima partenza di Aspromonte, Cassarà è riuscito a rimontare grazie alla maggior freddezza ed esperienza. Sul 14-14 l'atleta lombardo ha poi piazzato la stoccata che gli è valsa la medaglia d'oro. Cassarà ha vinto anche la Coppa del Mondo generale.

"Sognavo tutte le notti questo momento, il primo Mondiale, ora non ci credo...". Così un emozionato Cassarà piange di gioia ai microfoni della Rai dopo l'oro conquistato ai Mondiali di Catania. Cassarà, al primo titolo iridato individuale in carriera, è stato protagonista di una grande rimonta fino al 15-14 finale. "Pensavo di averla persa questa finale, non ci credo...", aggiunge.

Cassarà si è qualificato per la finale superando in semifinale facilmente il francese Sintes per 15-5. Nella semifinale tutta italiana Aspromonte ha battuto Avola per 14-13. Nei quarti di finale, Cassarà ha battuto nei quarti 15-7 l'egiziano El Sayed Abouelkassem. Aspromonte ha avuto la meglio sul russo Cheremisinov 15-12, mentre Avola ha superato il coreano Choi 15-11. Nelle semifinali, i due saranno uno contro l'altro. Cassarà, invece, affronterà il francese Sintes.

Si conclude agli ottavi, invece, l'avventura delle ragazze nella spada: Bianca Del Carretto e Mara Navarria sono state entrambe sconfitte di misura rispettivamente dalla Branza (Rou) 6-5 e dalla polacca Piekarska 15-14. Nel turno precedente, la Del Carretto aveva eliminato la polacca Nelip 15-7, mentre la spadista udinese aveva avuto la meglio sulla cinese Luo 15-11.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata