Mondiali, Julio Cesar medita addio a Brasile:Ora tocca a nuovi portieri

Brasilia (Brasile), 13 lug. (LaPresse) - "Questo probabilmente è il mio ultimo Mondiale". Al termine della finale per il terzo posto che ha visto il suo Brasile sconfitto dall'Olanda, Julio Cesar ha manifestato la possibilità di lasciare la maglia della nazionale. "Giocare la Coppa America nel 2015, all'età di 35 anni, sarebbe piuttosto complicato", ammette il portiere della Selecao. "Andarci senza aver la Coppa del Mondo 2018 in mente sarebbe egoista da parte mia". Julio Cesar, diventato il portiere più battuto del Brasile nella storia del Mondiale, ha commentato poi il fallimento dei verdeoro, che ha avuto il suo apice nella pesantissima sconfitta (1-7) contro la Germania in semifinale. "E' un momento triste per il calcio brasiliano. Ora - ha aggiunto l'ex giocatore dell'Inter - penso sia il momento di rilassarsi e cercare di dimenticare tutto questo. E' arrivato il momento per altri portieri e penso che il Brasile ne abbia sette o otto perfettamente in grado di vestire la maglia della nazionale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata