Mondiali ginnastica: Ferrari ko, russa Afanaseva oro nel corpo libero

Tokyo (Giappone), 16 ott. (LaPresse) - Trauma discorsivo caviglia sinistra. Il referto di Matteo Ferretti, medico della Nazionale Italiana, non lascia alcuna speranza a Vanessa Ferrari, infortunatasi durante le fasi di riscaldamento, pochi minuti prima della finale al corpo libero ai mondiali di ginnastica di Tokyo. Una vera e propria disdetta per il Caporal Maggiore dell'Esercito Italiano, finalmente tornato competitivo proprio dopo aver superato tanti problemi fisici. Rinuncia anche la Komova, forse delusa della sua prestazione alla trave. Al posto di Victoria e Vanessa entrano le riserve, la rumena Chelaru e, soprattutto, la russa Ksenia Afanaseva, la quale, con il punteggio di 15.133, vince l'oro.

La 20enne di Tula, decima in qualifica è salita per ultima all'attrezzo, strappando per 67 millesimi di punto il titolo iridato alla cinese Lu Sui, argento con 15.066. Bronzo per l'americana Alexandra Raisman (15.000). Male la campionessa di Rotterdam, Lauren Mitchell, a sua volta ripescata per la rinuncia della Bulimar, indisponibile per un trauma alla mano. L'australiana chiude in quinta posizione con 14.733. Mondiale da dimenticare anche per la britannica Beth Tweddle, che non riesce a ripetere l'exploit di Londra 2009 e a riscattare la delusione della mancata finale alle parallele nipponiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata