Mondiali atletica, Bolt cala il tris a Mosca: Giamaica oro nella 4x100. Usain come Carl Lewis

Mosca (Russia), 18 ago. (LaPresse) - La Giamaica di Usain Bolt ha vinto la staffetta 4x100 maschile ai campionati del mondo di atletica leggera a Mosca con il crono di 37"36. Per Bolt si tratta del terzo oro nella manifestazione dopo quelli ottenuti nei 100 e 200 metri esattamente come alle Olimpiadi di Londra 2012. La staffetta italiana (Tumi-Galvan-Marani-Obou) era stata eliminata in semifinale. Gli azzurri hanno chiuso con il decimo tempo (38"49).

Per Bolt è l'ottavo oro in carriera in un mondiale. Solo Carl Lewis e Michael Johnson ne hanno vinti altrettanti nella manifestazione iridata. Gli altri componenti del quartetto giamaicano sono stati Nesta Carter, Kemar Bailey-Cole e Nickel Ashmeade. Alle spalle della Giamaica si sono piazzati gli Usa (37"66) e la Gran Bretagna (37"80).

"Sono molto soddisfatto". Con queste parole Bolt ha commentato l'oro vinto nella staffetta. Al termine della gara, il primatista del Mondo dei 100 e 200 metri ha deliziato i 40mila tifosi dello stadio Luzhniki con le sue solite travolgenti gag. Dopo una settimana di grande concentrazione, Bolt si è finalmente lasciato andare. L'asso caraibico, grande amante del ballo, si è esibito in una tradizionale danza russa portando le braccia al petto e piegandosi sulle gambe scalciando a ritmo di tamburo. "C'era un sacco di energia qui oggi", ha aggiunto il fuoriclasse giamaicano. Bolt ha anche lanciato le sue scarpe ai tifosi presenti sugli spalti, scatenando autentiche resse per impossessarsi del prezioso 'cimelio', per poi esibirsi nella sua iconica posa da 'fulmine' e compiendo scalzo il giro d'onore.

Il quartetto della Giamaica (Russell-Stewart-Calvert-Fraser Pryce) ha vinto anche la staffetta 4x100 femminile con il crono di 41"29. Alle sue spalle si sono piazzate la Francia (42"73) e gli Usa (42"75). Grazie alla vittoria nella staffetta Shelly-Ann Fraser Pryce conquista la terza medaglia d'oro nella manifestazione. La staffetta azzurra (Alloh-Caravelli-Draisci-Amidei) era stata eliminata in semifinale. Il quartetto azzurro ha chiuso con il crono di 44"05.

Il francese Teddy Tamgho ha vinto il titolo iridato nel salto triplo maschile. Il transalpino ha chiuso con la misura di 18.04 metri davanti al cubano Pedro Pablo Pichardo (17.68) ed allo statunitense Will Claye (17.52). Ottavo posto per l'azzurro Fabrizio Schembri (16.74).

La keniana Eunice Jepkoech Sum ha vinto gli 800 metri femminili con il crono di 1'57"38. Alle sue spalle si sono piazzate la russa Mariya Savinova (1'57"80) e la statunitense Brenda Martinez (1'57"91).

Il keniano Asbel Kiprop ha vinto i 1500 metri maschili con il crono di 3'36"28. Alle sue spalle lo statunitense Matthew Centrowitz (3'36"78) ed il sudafricano Johan Cronje (3'36"83).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata