Mondiali 2014, Zuniga si difende: Non volevo fare del male a Neymar

Fortaleza (Brasile), 5 lug. (LaPresse) - Camilo Zuniga si difende per la ginocchiata con cui ha colpito la schiena di Neymar nel corso di Brasile-Colombia e che costringerà il verdeoro a saltare il resto del Mondiale. "E' stato un intervento normale, non avevo intenzione di fare male al giocatore", ha spiegato a fine gara l'esterno del Napoli. "Quando sono in campo - ha proseguito - faccio di tutto per difendere il mio paese e la maglia che indosso, ma senza intenzione di far mai del male a nessuno. Era una partita che entrambi volevamo vincere, ci sono stati contrasti duri, ma anche loro hanno fatto lo stesso. Questo è normale. Non mi aspettavo che si fosse procurato una frattura, io stavo difendendo la mia maglia, il mio paese". "E' una cosa molto triste per un giocatore, ma - ha ancora detto Zuniga - spero che con l'aiuto di Dio non sia grave e che si rimetta presto perché tutti sappiamo che Neymar è un grande talento del Brasile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata