Mondiali 2014, Van Gaal: Meglio perdere 7-1 che uscire ai rigori

Brasilia (Brasile), 11 lug. (LaPresse) - "E' meglio perdere 7-1 perché sai chiaramente di aver perso. Essere esclusi dalla finale ai calci di rigore, senza essere battuti, è il peggio che possa accadere. E' irritante". Lo ha detto in conferenza stampa il tecnico dell'Olanda Louis Van Gaal, alla vigilia della finale contro il Brasile per il terzo quarto posto del Mondiale, tornando sull'eliminazione degli 'Orange' arrivata con l'Argentina dagli undici metri. "Rimpianti? Nessuno, ho fatto i cambi che ritenevo necessari - ha spiegato - I media possono riscrivere la storia se vogliono. Quello che ricorderò di questa semifinale è che non abbiamo perso. Eravamo tutti pronti ma il sogno è svanito per questa grande squadra costruita in un paio di settimane". Parlando della partita, il tecnico del Manchester United in pectore ha spiegato che "abbiamo studiato molto bene il Brasile, faremo di tutto per finire al terzo posto - ha ammesso - Vogliamo abbandonare il torneo rimanendo imbattuti, record che all'Olanda non è mai riuscito". Per Van Gaal la Seleçao potrà contare sul fatto di aver riposato un giorno in più. "I brasiliani hanno iniziato la Coppa del Mondo prima di noi e hanno giocato la semifinale un giorno prima, sono più freschi - ha sottolineato - Questi sono i fatti, Scolari può pensare quello che vuole, è un vantaggio per lui. Nel corso della manifestazione, le fatiche si accumulano. Devo ancora vedere in allenamento i giocatori che sono più in forma. Scenderà in campo chi sarà mentalmente più forte. Lo spirito è più forte del corpo", ha concluso Van Gaal.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata