Mondiali 2014, Suarez piange dopo squalifica e addio a ritiro Uruguay

Natal (Brasile), 26 giu. (LaPresse) - Luis Suarez ha accolto in lacrime la decisione della Fifa di infliggergli una maxi squalifica per il morso rifilato a Giorgio Chiellini in Italia-Uruguay. Le immagini scattate all'esterno dell'albergo di Natal, che ospita la nazionale di Tabarez, hanno immortalato la reazione dell'attaccante, squalificato per nove partite internazionali e sospeso per quattro mesi dai campi di calcio. Suarez è stato costretto a lasciare il ritiro della 'Celeste' a Sete Lagoas, dal momento che la Fifa gli ha ritirato il pass. La sanzione imposta dalla Fifa impedirà a Suarez di sedere in panchina nelle prossime partite dell'Uruguay e di entrare in qualsiasi stadio dei Mondiali. Ancora, il 'Pistolero' non potrà allenarsi, al ritorno dal Brasile, con il Liverpool, o l'eventuale squadra che potrebbe acquistarlo, fino alla fine dello stop, che scade a fine ottobre. Il divieto comprende le prime tre partite del Liverpool in Champions League e le prime nove gare di Premier League.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata