Mondiali 2014, stampa celebra impresa Colombia:E' il nostro Maracanazo

Bogotà (Colombia), 29 giu. (LaPresse) - All'indomani delle grande partita con l'Uruguay che ha consacrato la Colombia tra le prime otto del Mondiale in Brasile, la stampa colombiana celebra l'impresa degli uomini di Pekerman, che hanno sconfitto 2-0 la 'Celeste' e si sono qualificati per la prima volta nella storia ai quarti di finale di una Coppa del Mondo. "Il nostro Maracanazo", titola la 'Semana', alludendo al successo dell'Uruguay nel 1950 in finale contro il Brasile al Maracanà di Rio de Janeiro, ovvero "dove la 'Celeste' ha scritto la propria epopea".

"Questo è il miglior calcio mai giocato nel paese", ha aggiunto il quotidiano colombiano. 'El Tiempo', il giornale di Bogotà, scrive "magia pura, magia colombiana", e vede in James Rodriguez, autore di una splendida e in lizza come miglior giocatore del torneo, "la nuova stella nazionale". Il quotidiano della capitale ha anche ricordato come la formazione di Pekerman sia stata brava "a non cadere nelle provocazioni degli uruguayani nei primi minuti di gioco".

"Storico", titola invece 'El Colombiano', proiettandosi già al quarto di finale con il Brasile, che ha eliminato il Cile ai rigori, in quello che sarà "un duello senza precedenti". L'uomo copertina resta James Rodriguez, molto credente come la maggior parte dei compagni di squadra in nazionale. Il trequartista del Monaco viene definito un calciatore "con la testa da bambino e il talento di un crack a cui sua madre ha insegnato il Padre Nostro in modo che fosse sempre protetta".

Anche 'La Republica' dispensa elogi per il nuovo talento del calcio colombiano. "E' uno dei migliori in questo momento, e se ci affidiamo alla sua età e al suo percorso in una nazionale in grado di fare la storia, il numero dieci è pronto a scrivere il suo destino personale a lettere d'oro, dato che è un talento nato per essere un campione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata