Mondiali 2014, Scolari: Giocheremo per il paese e per Neymar

Belo Horizonte (Brasile), 8 lug. (LaPresse/AP) - "Ora dobbiamo fare la nostra parte. Giocheremo non solo per noi stessi, ma per il nostro paese, i nostri sogni. In ognuno di noi ci sarà un po' di Neymar, per tutto quello che ha fatto per noi". Il ct del Brasile Felipe Scolari carica la Seleçao alla vigilia della semifinale Mondiale con la Germania. Senza la stella Neymar, autentico trascinatore fino a questo punto della Coppa del Mondo, ma out per il resto del torneo a causa di un infortunio alla vertebra lombare causato da Zuniga durante il quarto di finale con la Colombia, toccherà al resto della squadra fare il salto di qualità e conquistare la vittoria, anche per il giocatore del Barcellona. "Ci ha lasciato molto, e lui ha preso molto da noi - ha aggiunto l'ex ct del Portogallo in conferenza stampa, assicurando come la rosa abbia superato lo shock per l'assenza del numero dieci - Quando Neymar ha cominciato a parlare con i compagni dopo quello che è successo, hanno capito che lui aveva già fatto la sua parte".

Scolari comunque ha ricordato che "ci mancherà la sua competitività e la sua felicità, è uno dei nostri riferimenti", aggiungendo però che il Brasile "ha altri 22 giocatori che sanno di essere speciali". "Abbiamo un gruppo di giocatori di qualità, in grado di superare le sfide e aiutare la squadra - ha evidenziato il ct della Seleçao - E' giunto il momento per gli altri 22 giocatori di assumersi la responsabilità e ottenere la vittoria, soprattutto per Neymar, che avrebbe voluto essere qui ora, ma che purtroppo è stato estromesso per quello che ritengo sia stato un atto codardo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata