Mondiali 2014, Scolari contro arbitro: Non ha nemmeno ammonito Zuniga

Fortaleza (Brasile), 5 lug. (LaPresse) - Lungo sfogo contro l'arbitro di Luiz Felipe Scolari, commissario tecnico del Brasile, al termine del vittorioso quarto di finale contro la Colombia. In particolar modo, l'allenatore verdeoro rimprovera al direttore di gara, lo spagnolo Carlos Velasco, di non aver sanzionato a dovere Camilo Zuniga per la ginocchiata rifilata a Neymar sulla schiena che costringerà l'attaccante a saltare il resto del torneo. "Non ha tirato fuori nemmeno il giallo", si è lamentato Scolari.

"Thiago Silva si mette davanti al portiere mentre questo rinvia e viene ammonito. Non si capiscono certe cose. Sono tre partite - ha proseguito - che stiamo parlando dei falli che Neymar è costretto a subire". Secondo il ct del Brasile, Velasco doveva 'frenare' le molte durezze viste in campo. "Avrebbe dovuto sanzionare il nostro gioco violento e anche il loro". Non è la prima volta che 'Felipao' punta il dito sugli arbitraggi durante il Mondiale, accusando direzioni di gara a sfavore. "Se non si desidera che la nostra squadra diventi campione, va bene. Ma stiamo cominciando ad avere dubbi. Le cose devono essere uguali per tutti", aveva detto Scolari nei giorni scorsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata