Mondiali 2014, Mourinho: Brasile mi fa compassione, mi dispiace davvero

Londra (Regno Unito), 9 lug. (LaPresse) - "Chiunque nella mia situazione, chiunque sia un giocatore, un allenatore, chiunque non sia coinvolto ma potrebbe trovarsi in questa situazione, credo che tutti noi li compatiamo, perché è un momento storico che rimarrà per sempre". Così si è espresso il tecnico del Chelsea José Mourinhno nel suo video commento del Mondiale su Yahoo Sports in merito all'eliminazione del Brasile arrivata dopo l'umiliante sconfitta in semifinale con la Germania per 7-1. "Allo stesso modo in cui noi sappiamo che una volta molti anni fa il Brasile ha perso una finale nei Mondiali con l'Uruguay al Maracanà, tra cinquant'anni i nostri gigli sapranno che il Brasile ha perso il Mondiale in casa con la Germania - ha aggiunto lo 'Special One' - E dal mio punto di vista, da un punto di vista professionale, questo è straziante e mi dispiace davvero per loro. In chiusura Mourinho ha difeso David Luiz, allenato la scorsa stagione al Chelsea, sotto accusa dopo il pesante ko. "Non credo sia giusto separare un giocatore dalla squadra perché la squadra è stata davvero pessima - ha evidenziato Mourinho - David ha comesso errori? Sì l 'ha fatto, ma anche Dante ha commesso errori, Marcelo ha commesso erorri, Fernandinho ha comemsso errori. La squadra, in quanto squadra, ha commesso degli errori".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata