Mondiali 2014, Lugano: Indignati per sanzione Suarez, mondo è ingiusto

Rio de Janeiro (Brasile), 26 giu. (LaPresse) - "Indignazione, impotenza. Penso che sia quello che stiamo provando tutti. Tutti vorrebbero un mondo più giusto, ma semplicemente quel mondo non esiste". E' il commento di Diego Lugano, capitano dell'Uruguay, in merito alla maxisqualifica decisa dalla Fifa nei confronti del compagno di nazionale Luis Suarez per il morso a Giorgio Chiellini. "La legge non è uguale per tutti", spiega in un messaggio affidato alla sua pagina Facebook il giocatore della 'Celeste'. "Abbraccio Luis, che come sempre si rialzerà, e soprattutto alla famiglia che soffre ancora più di lui, si sentono orgogliosi di lui, lo merita". "Per noi - continua Lugano - non cambia nulla. Andremo avanti con umiltà, compattezza, impegno e riconoscimento degli errori, con la testa sempre alta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata