Mondiali 2014, Italia verso Costa Rica: Buffon vicino al rientro, incognita Barzagli

Dal nostro inviato Antonio Martelli. Mangaratiba (Brasile), 18 giug. (LaPresse) - Novanta minuti per volare agli ottavi di finale con un turno di anticipo. E' l'obiettivo dell'Italia di Cesare Prandelli che affronta venerdì a Recife il Costa Rica. E sì, perché guardando alla situazione nel gruppo D dopo la prima giornata, la nostra Nazionale ha una grossa occasione: in caso di successo contro i 'Ticos' e mancata vittoria dell'Uruguay contro l'Inghilterra domani, gli Azzurri sarebbero matematicamente certi di passare agli ottavi. Oggi intanto, ultimo allenamento a Mangaratiba per gli Azzurri in vista della partita contro Costa Rica. Sul campo del Portobello Resort il ct Cesare Prandelli ha ritrovato il gruppo al completo, con Gigi Buffon e Mattia De Sciglio ormai pienamente recuperato. Seduta divisa in gruppi, con una prima parte atletica e poi esercizi con il pallone. Prandelli ha mescolato le carte non dando indicazioni di formazione, che però dovrebbe rispecchiare grosso modo quella che ha battuto l'Inghilterra. Dopo essere sceso inizialmente in campo con tutto il resto del gruppo, Andrea Barzagli non ha proseguito la seduta per intero. Il difensore bianconero ha effettuato solo terapia conservativa in via precauzionale, ma resta a disposizione di Prandelli per la sfida contro Costa Rica.

Caldo torrido e la solita umidità asfissiante saranno gli 'avversari' contro cui gli Azzurri dovranno fronteggiare oltre ai vari Campbell e compagni, dal punto di vista climatico l'allenamento di oggi programmato alle 13 ha dato poche indicazioni viste le temperature più fresche e l'aria meno afosa rispetto ai giorni scorsi. Per quanto riguarda la formazione che Prandelli dovrebbe mandare in campo, confermato il modulo vincente contro l'Inghilterra. Possibili due o tre novità: in porta dovrebbe tornare capitan Buffon che pare aver smaltito definitivamente il problema alla caviglia. Il numero 1 azzurro si è allenato regolarmente sia ieri che oggi ed è determinato a scendere in campo nel suo quarto Mondiale (il quinto considerato Francia '98 quando venne convocato ma non giocò). Dopo l'ottima prova contro gli inglesi, Sirigu è pronto ad accomodarsi in panchina. "Non è una partita a cambiare le gerarchie", aveva d'altronde ricordato il portiere sardo nei giorni scorsi. Un'altra novità potrebbe esserci in difesa, con Paletta che non ha convinto a pieno contro gli inglesi. Qui Prandelli sta vagliando diverse possibilità: confermare Chiellini a sinistra e inserire Bonucci al posto dell'italo-argentino, o altrimenti inserire Abate a destra e spostare Darmian a sinistra con il Chiello che andrebbe a fare coppia in mezzo con Barzagli. Proprio il difensore toscano, però, visto lo stop dell'ultima ora potrebbe osservare un turno di riposo.

Un cambio previsto anche a centrocampo, con Verratti che dovrebbe lasciare il posto al più esperto e versatile Thiago Motta. E' stato proprio il mediano del Paris Saint-Germain il protagonista della conferenza stampa odierna a Casa Azzurri, anche questo potrebbe essere un indizio in tal senso. "Se devo giocare sono pronto, siamo in 23 che vogliamo giocare ma sappiamo che tutti dobbiamo aspettare il nostro momento", ha dichiarato. "Per me Verratti ha fatto un grande primo tempo come tutta la squadra, sarebbe una scelta più per dare un riposo a un giocatore che ha avuto la febbre. Marco è un grandissimo giocatore, siamo amici, ma io sono pronto a giocare o davanti alla difesa o più avanti ma con caratteristiche diverse e farò del mio meglio", ha aggiunto. In attacco confermato ovviamente Supermario Balotelli, sempre più rinfrancato dopo il gol all'Inghilterra ed esaltato dal calore del pubblico locale che lo ha ormai eletto a beniamino indiscusso tra gli Azzurri insieme a Pirlo. Ormai protagonista indiscusso sui social network, oggi Balotelli è stato una sorta di 'spia' nello spogliatoio azzurro con un paio di scatti a Sirigu e a De Rossi postati su Instagram. La comitiva azzurra partirà domani mattina alle 7.30 (12.30 italiane) ora brasiliane con un volo charter dall' aeroporto di S. Cruz per Recife. Alle 12.15 (17.15 italiane) gli azzurri effettueranno l'allenamento di rifinitura all' Arena Pernambuco e alle 13.25 (18.25 in Italia) perderanno in conferenza stampa il ct Prandelli e proprio Balotelli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata