Mondiali 2014, Fifa sospende 1 turno addetto stampa Brasile

Rio de Janeiro (Brasile), 30 giu. (LaPresse/AP) - La Fifa ha sospeso per un turno Rodrigo Paiva, l'addetto stampa del Brasile, per il pugno rifilato al cileno Mauricio Pinilla durante l'ottavo di finale del Mondiale tra Cile e Brasile, vinto 4-3 dalla Seleçao dopo i calci di rigore. Il portavoce della Fifa Delia Fischer ha spiegato che Rodrigo Paiva potrà lavorare con i media il giorno prima del quarto di finale con la Colombia, ma non il giorno stesso. "Ha ricevuto una sorta di cartellino rosso come se fossa una partita", si è limitata a dire Delia Fischer, aggiungendo che l'inchiesta è ancora in corso.

Il provvedimento della Fifa non sembra però soddisfare l'attaccante del Cagliari. "Suarez per un morso rischia la carriera, un addetto stampa per un pugno in faccia in una partita? - ha scritto Pinilla tramite il proprio profilo Twitter - Esigo dalla Fifa una punizione esemplare per Rodrigo Saiva, uguale a quella di Suarez. Questo fatto è ancora più grave, ci sono delle immagini...", ha concluso il giocatore cileno. Paiva da parte sua ha negato di aver colpito con un pugno il calciatore del Cagliari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata