Mondiali 2014, Dzemaili: Peccato, volevamo vivere ancora questo sogno

San Paolo (Brasile), 1 lug. (LaPresse) - "E' un peccato, volevamo continuare a vivere questo sogno". E' un Blerim Dzemaili rammaricato quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta della nazionale svizzera con l'Argentina agli ottavi di finale del Mondiale in Brasile arrivata ai tempi supplementari. Proprio il centrocampista del Napoli ha sfiorato il pareggio nei minuti finali colpendo il palo da due passi. "Ho messo la testa, sul rimpallo non ho visto come è andata - ha spiegato Dzemaili - Abbiamo fatto una grande partita giocando bene, uscire così ti lascia l'onore e il rispetto ma noi non possiamo comprarci niente con quello". L'ex giocatore del Torino è ottimista per il futuro. "Abbiamo una squadra giovane, che tra qualche anno sarà ancora più forte - ha evidenziato - E' normale che in una partita così sei più nervoso, ma non possiamo cambiare niente ormai. Come ho visto l'Argentina? Sicuramente tutte le partite sono difficili, pero l'ha vinta, le grandi squadre sono quelle che alla fine riescono a vincere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata