Mondiali 2014, dubbi FifPro su sanzione Suarez: Viola diritto a lavoro

Rio de Janeiro (Brasile), 27 giu. (LaPresse/AP) - La FifPro, il sindacato dei giocatori professionisti internazionali, mette in dubbio la severità e l'obiettivo della sanzione decisa dalla Fifa per Luis Suarez, punito per il morso a Chiellini in Italia-Uruguay. "La riabilitazione ed un serio trattamento devono far parte di qualsiasi sanzione", si legge in una nota. Suarez, prosegue la FifPro, merita "tutto il sostegno di cui ha bisogno" per ridurre le sanzioni. Secondo il sindacato, la commissione d'appello della Fifa deve "concentrarsi in particolare sul cumulo delle sanzioni" che ha aggiunto una sospensione di quattro mesi dalle attività calcistiche alle nove partite di stop e una multa. Questo "viola direttamente il suo diritto al lavoro", puntualizza FifPro, la quale, spiegando di aver esaminato il testo integrale della sentenza, spiega ancora che un ricorso può "ri-stabilire i fatti in un contesto tranquillo e ponderato"'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata