Mondiali 2014, Capello: Finché mi vogliono, resterò su panchina Russia

Rio de Janeiro (Brasile), 27 giu. (LaPresse) - "Finché mi vogliono, resterò". Fabio Capello non intende lasciare la panchina della nazionale russa nonostante la deludente esperienza al Mondiale, dove è stato eliminato già nella fase a gironi che comprendeva Belgio, Algeria e Sud Corea. Il pareggio di ieri contro gli africani non è bastato ai russi per accedere agli ottavi. "Con questa squadra, siamo arrivati ai Mondiali per la prima volta in dodici anni", ha spiegato il tecnico friulano, che si auto-assolve: "Credo di aver fatto un buon lavoro finora ed è un peccato che non siamo andati più lontano". Capello si dichiara entusiasta per quanto si sta vedendo in Brasile: "Nella mia carriera, non ho mai visto un Mondiale di tale livello. Questo è il più alto che abbia mai visto. Il ritmo è molto alto, la qualità è eccellente, è un grande Mondiale". Proprio la Russia ospiterà la prossima edizione del torneo, nel 2018.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata