Mondiali 2014, Buffon: Contro Uruguay cuore caldo e testa fredda

Natal (Brasile), 22 giu. (LaPresse) - "Servono cuore caldo e testa fredda, una certa convinzione e autostima che non deve scemare per una partita andata male". Lo ha detto Gigi Buffon, capitano della Nazionale, nel corso di una conferenza stampa allo stadio Maria Lamas Farache di Natal, a due giorni dalla sfida decisiva contro l'Uruguay per l'accesso agli ottavi di finale della Coppa del Mondo. "Sicuramente se fosse vero sarebbe un modo rischioso di pensare e masochista, però penso anche che più la posta in palio è alta e meglio riusciamo a rispondere. E' la storia che lo dice, ma non ci sono certezze", ha aggiunto. Poi Buffon è tornato sulla partita contro Costa Rica: "Non ho mai cercato alibi e non mi sono mai piaciuti. Le condizioni ambientali sono impegnativa ma lo sono anche per altri aldilà dell'abitudine di certe squadre a giocare a queste temperature. Abbiamo visto ancora ieri come molto squadre europee di fronte alle sudamericane o africane fanno fatica. Contro Costa Rica non siamo riusciti neanche a sprazzi a sciorinare quel bel gioco che ci aveva fatto apprezzare in passato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata