Milito regala il derby all'Inter e la vetta solitaria alla Juve

Milano, 15 gen. (LaPresse) - Un guizzo di Diego Milito, complice un errore macroscopico di Abate, regala all'Inter il derby della Madonnina numero 190 e interrompe dopo 12 partite l'imbattibilità del Milan. I nerazzurri si portano ora a -6 dalla Juventus capolista e -5 dai cugini tornando di fatto in piena corsa per la vittoria del campionato. Il Principe si conferma in grande forma, per lui terzo gol nei derby milanesi nel giorno in cui festeggia le 200 partite in serie A. Il Milan si conferma implacabile con le piccole, ma non altrettanto efficace negli scontro diretti con le grandi squadre. Dopo i ko contro Napoli e Juve, arriva anche la sconfitta nel derby contro l'Inter.

Senza i due presidenti in tribuna, con Berlusconi costretto al forfait all'ultimo momento causa un lutto familiare, c'è grande tensione in campo. Nel primo tempo una sola vera emozione, la traversa di Van Bommel al 44' su assist di Pato. In precedenza, al 4' annullato un gol a Thiago Motta per una posizione di fuorigioco. Al 32' Ibrahimovic su cross di Boateng prova un gol incredibile con uno colpo di tacco al volo. Al 39' Inter pericolosissima con Alvarez, che pescato in area da Nagatomo tira in bocca ad Abbiati.

Nella ripresa la musica non cambia, con il Milan a fare la partita e l'Inter sempre pronta a colpire. Capita così che al 54' Zanetti cambia gioco dalla destra, Abate liscia clamorosamente e consente a Milito di involarsi da solo verso la porta e battere Abbiati con un sinistro micidiale. Rossoneri scossi e che rischiano di capitolare di nuovo al 61' quando Nagatomo, tra i migliori, prova a battere Abbiati dalla distanza.

Allegri prova a rimescolare le carte e manda in campo prima Robinho e poi Seedorf, risponde Ranieri inserendo Sneijder per Pazzini. Al 76' Ibra va via a sinistra, palla in mezzo per Nocerino che serve Pato sotto misura, tocco ma palla debole e facile preda di Julio Cesar.

Finale da batticuore, con il portiere dell'Inter ancora decisivo all'85' quando respinge un'incursione in area del neo entrato Robinho. Dopo 3' di recupero Orsato fischia la fine, da segnalare che l'ultimo ko casalingo del Milan risaliva a una sfida contro la Roma di Ranieri nel dicembre 2010.

Questa la classifica di Serie A dopo gli incontri della 18esima giornata: Juventus 38 punti, Milan 37, Udinese 35, Lazio 33, Inter 32, Napoli 27, Roma 27, Genoa 24, Chievo 23, Cagliari 22, Catania 22, Parma 22, Fiorentina 21, Palermo 21, Atalanta 20 (-6), Siena 18, Bologna 18, Cesena 15, Novara 12, Lecce 9.

* Napoli, Bologna, Catania e Roma una partita in meno

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata