Milan, via libera dal Cda: nasce l'era Galliani-Barbara Berlusconi

Milano, 19 dic. (LaPresse) - Il consiglio di amministrazione del Milan, riunitosi oggi, ha approvato all'unanimità il nuovo assetto organizzativo della società ridefinendo cariche sociali, poteri e deleghe per lo svolgimento delle relative attività. Lo rende noto il club rossonero sul sito ufficiale. Il nuovo assetto organizzativo della società prevede sostanzialmente la suddivisione delle funzioni/direzioni aziendali in due aree, I) la prima attinente l'attività tecnico-sportiva che continua a rispondere ad Adriano Galliani quale vice presidente vicario e amministratore delegato, II) la seconda, che comprende tutte le funzioni/direzioni aziendali non riconducibili alla prima, che risponde al nuovo vice presidente e amministratore delegato Barbara Berlusconi. Paolo Berlusconi, rende ancora noto la società, è stato confermato vice presidente e confermati anche tutti gli altri consiglieri: P. Cannatelli, L. Cantamessa, A. Cefaliello, G. Foscale e A. Marchesi. Il consiglio ha infine deliberato il trasferimento della sede legale della società, con effetto dal 1 gennaio 2014, in Milano da via Turati n. 3 a via Aldo Rossi n. 8.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata