Milan smentisce aggressione, Pato: Non ho paura, tirerò ancora rigori

Milano, 13 nov. (LaPresse) - Con una nota sul suo sito internet, il Milan "smentisce categoricamente notizie relative a tentativi di aggressione e minacce nei confronti di Pato, che - secondo ricostruzioni di alcuni quotidiani e siti internet - sarebbero accadute nel dopo partita di Milan-Fiorentina".

Secondo quanto riportato da diversi quiotidiani e siti internet, il 'Papero', a bordo della propria vettura, sarebbe stato circondato e costretto a fermarsi da un gruppo di pseudo tifosi: da lì una serie di epiteti e insulti, accompagnati da manate e spintoni alla macchina. Un episodio che avrebbe visibilmente segnato il giocatore, che sta attraversando un momento difficile.

Parlando ai microfoni di Milan Channel, Pato risponde si suoi tanti critici: "A quelli che dicono che ho paura dico che forse lo pensano perché non mi conoscono, l'unica volta che ho avuto paura è quando a dieci anni ho rischiato di perdere un braccio. Posso dire che non mi sono mai sentito così tranquillo, sto lavorando bene, sono in una squadra bellissima con tifosi meravigliosi, quindi voglio solo giocare". Per quanto riguarda il momento del Milan, il Papero dichiara: "Stiamo cercando di trovare il modulo più adatto a noi, manca un po' di continuità alla squadra, purtroppo abbiamo perso qualche partita ma siamo in crescita, forse ci metteremo qualche partita ma torneremo a vincere titoli con i tifosi al nostro fianco".

Il Papero smentisce l'episodio della presunta aggressione da parte di alcuni tifosi: "Ho saputo poco fa che hanno detto che i tifosi hanno assalito la mia auto con me a bordo, ma non è vero, non è successo nulla, sono uscito sempre come esco sempre da San Siro, non capisco perché abbiano scritto queste cose, posso solo dire che le critiche sono normali e ci possono stare ma le cose che sono state scritte non sono mai successe. Abbiamo cambiato tanto il modulo, Robinho sta tornando, è una buona persona, un campione, il Milan punta sul suo rientro". Infine una battuta sul prossimo avversario: "Il Napoli viene da una vittoria importante, mentre noi veniamo da una sconfitta, però saremo cattivi e lotteremo fino in fondo per tornare a vincere, sarà una partita difficile ma cercheremo di conquistare i tre punti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata