Milan, Galliani: Robinho vuole andre negli Usa, nuovi acquisti in caso di cessioni

Milano, 11 lug. (LaPresse) - "Robinho vuole la Mls, acquisti in caso di cessioni". Adriano Galliani si dimostra soddisfatto del mercato del Milan nella conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti: "Alex è un giocatore molto importante, lo seguivamo da tanti anni, lo abbiamo affrontato nel 2005 con la maglia del Psv, abbiamo cercato di acquisirlo prima che andasse al Chelsea, è se mpre stato in grandi club. Siamo riusciti a portarlo al Milan battendo una nutrita concorrenza, anche il PSG lo voleva tenere. Ha giocato nella Nazionale brasiliana, abbiamo messo centimetri e chili nella nostra difesa. E' forte anche di testa". L'ad rossonero non vede l'ora di vedere Menez in azione: "Giocatore di grande talento e fantasia che deve fare di più di quello che ha fatto, perché secondo me ha un talento assoluto - ha assicurato Galliani - Noi lo abbiamo seguito per molto tempo. Noi siamo convinti di aver messo un pezzo importante nel nostro attacco".

Adriano Galliani non ritiene di poco valore il mercato del Milan e utilizza un paragone cestistico: Io amo molto il basket, tutto il basket mondiale ha un sacco di giocatori free agent e le società devono essere brave a scovarli - ha evidenziato l'ad rossonero - Un giocatore quando finisce un contratto è libero di andare dove vuole. Io preferisco questo termine a parametri zero. Credo che chiamarli così sia un modo vecchio di vedere il calcio, quando un giocatore termina il contratto è libero di accasarsi altrove. Io penso che i contratti dei giocatori diventeranno sempre più corti e quindi ci saranno più giocatori liberi di cercare un'altra squadra". Adriano Galliani ha poi voluto togliersi un sassolino dalla scarpa mettendo in chiaro che: "Io non ho diritto a nessuna buonuscita, io sono Amministratore Delegato, voglio precisare che non sono mai stato un dipendente del Milan, io vengo nominato dall'assemblea dei soci - ha sottolineato Galliani - Non essendo un dipendente non ho diritto a nessuna buonuscita. Sono già usciti parecchi giocatori, in questo momento si parla sia di uscite che di entrate, qualcuno è certo che uscirà, dovremo arrivare ad avere 25 giocatori in rosa. Diverso invece quando si giocano anche le competizione europee. Quest'anno avremo meno partite importanti da giocare, quindi la rosa dovrà essere numericamente minore rispetto l'anno scorso. La rosa ideale, nella mia testa per chi fa solo il Campionato, sia di 23 giocatori, 2 per ruolo e 3 portieri", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata