Milan, Galliani: Nel 1987 proponemmo la panchina a Dan Peterson
Clamoroso retroscena rivelato nel giorno dell'80esimo compleanno dello storico allenatore di basket

"Nella primavera del '87 l'Olimpia vince Coppa dei Campioni, scudetto e Coppa Italia con Peterson in panca. Silvio Berlusconi mi propose seriamente di dare la panchina a Dan Peterson. Motivazione? L'allenatore deve essere un motivatore e stimolare il gruppo". E' l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani a svelare questo retroscena sul palco della Sala Buzzati a Milano dirante la celebrazione per gli 80 anni di Dan Peterson. "Lui era perfetto, non per nulla è il coach per eccellenza. Serissimamente gli proponemmo la panchina del Milan - ha svelato il dirigente rossonero - Lui con la sua onestà non se la sentì, però peccato. Sono sicuro che sarebbe potuto essere il primo allenatore a vincere sia nel basket, sia nel calcio".

 

La storia dice che il Milan alla fine in quell'anno decise di puntare su Arrigo Sacchi. "E' molto simile e paragonabile a Dan Peterson. E' un rimpianto che non sia stato allenatore del Milan. Lui il lunedì mattina mi manda delle disamine tecnico-tattiche-psicologiche incredibili - ha ammesso Galliani - Lo fa per amicizia e sono fantastiche. Per molti versi Sacchi ha delle caratteristiche molto simili al coach. Dopo ogni partita o evento, mi manda sempre analisi e mi abbevero della sua sapienza. Ci dice di tenere duro su Mihajlovic", ha concluso l'ad rossonero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata