Milan, Berlusconi con Galliani e Inzaghi a Milanello. Montolivo: Sto bene, ma navigo a vista

Milano, 5 set. (LaPresse) - Per il terzo venerdì consecutivo Silvio Berlusconi è andato a trovare il 'suo' Milan. Il presidente rossonero è infatti appena atterrato con il suo elicottero al centro sportivo di Milanello. Ad accoglierlo l'amministratore delegato Adriano Galliani e il tecnico Pippo Inzaghi. Per il patron l'occasione per conoscere i due nuovi acquisti Fernando Torres e Giacomo Bonaventura.

Oggi la squadra ha effettuato lavoro di scarico in palestra a partire dalle 11.30 sotto la guida di Inzaghi, rientrato dall'Uefa Elite Forum di Nyon. Sul campo rialzato sono usciti Abbiati, Agazzi e Diego Lopez per svolgere lavoro specifico con il preparatore Magni. Per Menez corsa con Matteucci intorno al perimetro comprendente il campo rialzato e quello centrale. Berlusconi si sta intrattenendo con gli ospiti del golf challenge nella sala del camino, prima di andare a pranzo con Galliani e Inzaghi.

"La presenza del presidente è fondamentale, ha parlato alla squadra facendo i complimenti per domenica, ha avuto una parola per ogni giocatore e poi ha avuto una lunga riunione con lo staff tecnico". Così Adriano Galliani ai microfoni di Milan Channel, a proposito della visita del presidente Silvio Berlusconi a Milanello. "Ha affrontato mille tematiche e fornito diverse idee e spunti interessanti. Sta mantenendo la promessa di venire ogni venerdì a pranzo quando riesce", ha aggiunto.

Galliani ha poi rivelato che "al presidente piace molto Torres, ma non parliamo di mercato, parliamo invece degli stimoli che sa dare il Presidente. Definirlo un portafortuna sarebbe una cosa riduttiva, il Presidente porta idee". "Il tridente Berlusconi Inzaghi Galliani sta lavorando bene. Torres in campo non l'abbiamo ancora visto, la persona è straordinaria, se il suo rendimento in campo sarà uguale alle sue capacità umane sarebbe incredibile, siamo molto contenti. Anche Bonaventura è una grande persona, ma ripeto nei giorni del condor sono arrivati Torres, Bonaventura e van Ginkel, sono partiti Cristante e Gabriel e credo che il Milan si è rafforzato, l'ho detto a Pippo Inzaghi. Le idee del Presidente è giusto che le dica il Presidente", ha concluso Galliani.

"Mi sento bene, l'osso comunque ha bisogno del suo tempo per guarire. I tempi sono quelli. Noi navighiamo a vista e vediamo come risponde di volta in volta la gamba agli stimoli che le diamo. Per il momento sta andando tutto nel migliore dei modi". Lo ha detto Riccardo Montolivo, centrocampista del Milan, a margine del Fondazione Milan Charity Golf Challenge 2014. "A fine mese farò una visita che potrà darmi qualche informazione in più. Per adesso la gamba sta rispondendo bene. E' stata durissima guardare il Mondiale da fuori. Ed è dura anche adesso vedere gli allenamenti qui a Milanello - ha ammesso il mediano rossonero - adesso che comincio a sentirmi bene e che la data del rientro si avvicina. Ma quel che più conta è che vedo una squadra totalmente a disposizione del nostro allenatore". Sull'esordio di Conte in Nazionale, Montolivo ha detto: "E' venuto qui e abbiam parlato, ha voluto accertarsi delle mie condizioni ma io adesso devo pensare a recuperare la salute e il Milan, poi avrò il piacere e l'orgoglio di pensare alla Nazionale. Sia lui che la Nazionale italiana non possono essere messi in discussione, l'Italia ieri ha cominciato bene e chi ben comincia...".

I temi affrontati oggi a Milanello da Montolivo sono poi passati sulla squadra e sulla stagione: "Mi ha colpito molto la carica di Pippo Inzaghi. Ma quello che mi stupisce sono le sue idee, così chiare per un tecnico comunque giovane. Non ha nessuna titubanza e ha obiettivi chiari in testa. il primo punto del progetto di Inzaghi è stato quello del rispetto delle regole, del rispetto di tutte le persone che lavorano a Milanello e del rispetto fra noi in campo. Bisogna continuare così, questo è il primo passo per avere successo. Dobbiamo continuare a cercare di stupire, come domenica scorsa con la Lazio. Vedremo nei prossimi mesi se potremo parlare di obiettivi anche noi". Sui nuovi acquisti Torres e Bonaventura, Montolivo ha detto: "Ho visto i loro primi giorni, si sono messi entrambi a disposizione. Diamo loro il tempo per ambientarsi, soprattutto a Torres che viene da un Campionato estero. Credo comunque che la Società abbia operato bene sul mercato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata