Milan, Berlusconi: Balotelli? Non ho dormito. Monti: Mi piace

Milano, 4 feb. (LaPresse) - Il presidente del Milan Silvio Berlusconi ha fatto nel pomeriggio di oggi una breve battuta - riportata dal sito internet rossonero - sulla performance di Mario Balotelli ieri a San Siro contro l'Udinese. "Non ho dormito dopo la i due gol di Balotelli", ha dichiarato il Cavaliere a margine di un incontro elettorale a Trieste.

"In viaggio per Coverciano. Grande vittoria ieri e grande Supermario. Tre punti pesantissimi. Avanti così". L'attaccante del Milan Stephan El Shaarawy commenta su Twitter la vittoria per 2-1 contro l'Udinese e l'esordio di Balotelli autore di una doppietta.

Anche il Presidente del Consiglio uscente Mario Monti, ospite negli studi di RTL 102.5 stamane durante 'Non Stop News' parla di calcio e dell'acquisto di Mario Balotelli da parte del Milan. Alla domanda se gli piace come giocatore, la risposta è secca: "Beh, caspita". Per quanto riguarda il suo rapporto con il calcio, Monti spiega: "Da ragazzo ero pazzo di calcio e tifoso del Milan. Sono ancora tifoso ma nel frattempo ho avuto occasioni di occuparmi di calcio anche a Bruxelles come commissario dell'Antitrust sui trasferimenti dei giocatori e sono aspetti un po' meno splendenti rispetto a vedere Nordahl che faceva gol quando avevo otto anni".

Monti, infine, non crede nell'acquisto di Balotelli fatto anche a fini elettorali. "Siccome escludo che al presidente Berlusconi abbia anche solo sfiorato l'anticamera del cervello questa considerazione elettorale, credo sia una distorsione dei critici e degli osservatori", conclude Monti.

"Balotelli? Sono stato molto contento, è stato un corteggiamento lunghissimo, un sogno faticoso da inseguire e lo abbiamo realizzato. Era stata molto meno difficile la trattativa per Ibrahimovic". Così Adriano Galliani commenta ai microfoni di Sky Sport l'esordio di ieri sera di Mario Balotelli. "Ieri doveva giocare Pazzini, sembra destino, è entrato senza riscaldamento e abbiamo agganciato l'Inter. Non so quanti punti ci porterà Balo - prosegue il vicepresidente rossonero - però ci rafforza. Ora però non facciamo diventare il Milan Balotelli-dipendente, anche con Pazzini abbiamo fatto tanti punti". Per Galliani con l'arrivo di Supermario "l'atmosfera è cambiata nel giudizio degli sponsor e degli altri club. Stamattina abbiamo messo a punto i mini abbonamenti, comperi 7 paghi 5, a partire dalla partita col Parma".

Poi ancora sulla prestazione di Balotelli contro l'Udinese: "Balotelli ha lo stesso carisma di Ibra, sarebbe stato pazzesco se avesse segnato dopo 20 secondi. Penso sia il sostituto ideale anche come phisique du role". Sulla rincorda a un posto in Champions, il dirigente rossoneri dichiara: "Lasciamo stare l'Inter, marciamo a un ritmo abituale, che è quello degli ultimi due anni. In rosa abbiamo 12 giocatori nuovi e abbiamo pagato un po' lo scotto all'inizio, ma dall'anno prossimo partiremo alla pari con tutti. Se penso alle prime 4 giornate dell'andata". Infine una battuta sul prossimo match di Champions contro il Barcellona: "E' incredibile incontrarlo 6 volte in due edizioni della Coppa. Pazzini? Non ho parlato con il dottor Tavana, spero ci sia visto che Balotelli non potrà giocare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata