Milan, Berlusconi alla squadra: Bel clima, in ogni partita dobbiamo fare un passo in avanti

Milano, 28 nov. (LaPresse) - "So che c'è un buon clima tra di voi, sono felice, per voi sono sempre a disposizione come fratello maggiore o come nonno, come volete voi". Silvio Berlusconi si è rivolto così ai giocatori del Milan nel corso dell'odierna visita al centro sportivo di Milanello. Il presidente rossonero ha fatto il suo ingresso a Milanello oggi alle 14. Raggiunto il tecnico Filippo Inzaghi, Berlusconi si è rivolto alla squadra riunita in blocco in sala da pranzo dopo l'allenamento del mattino. "Non avete fatto giocare l'Inter, e questo mi sembra già una cosa buona, non hanno giocato, avete bloccato Kovacic, Essien complimenti", le parole del presidente, rievocando il derby, riportate dal sito del club rossonero. "Molto bello il gol di Menez. Non è stata una brutta partita, credo che a poco a poco cominciamo, avete lottato con molta forza, entusiasmo e passione, complimenti per questo. Adesso ogni partita dobbiamo fare un passo in avanti, un miglioramento in più".

- Il presidente ha sottolineato "che c'è la possibilità di far giocare più giocatori, incito l'allenatore a fare cambi, in modo che nessuno si senta escluso e abbia sempre voglia di continuare a fare sacrifici tenendosi in forma". Poi si è rivolto ad El Shaarawy, scherzano: "Ricordati di metterti più avanti con la testa così il tiro va più basso, il ciuffo riempilo di cose pesanti così ti viene normale abbassare la testa e il tiro va basso, se tiri su il corpo il tiro va alto". "Dopo la pausa degli ultimi due tre anni sono tornato a fare il presidente e posso occuparmi di queste cose", ha aggiunto Berlusconi, che ha lasciato Milanello intorno alle 16.15.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata