Milan, Allegri: Bisogna fare di più, ma non giochiamo così male

Milano, 23 ott. (LaPresse) - "Normale che i risultati cambino l'opinione sui singoli e sulla squadra. Non credo che la squadra sia in difficoltà: i risultati ci condannano, ma la squadra sta facendo buone prestazioni. Questo non deve essere un alibi, dobbiamo fare qualcosa di più in certi momenti e stare più attenti, continuare a giocare in un certo modo e stare più attenti in difesa". Massimiliano Allegri, in una breve conferenza stampa concessa a Milanello prima di volare per Malaga, difende le prestazioni della sua squadra, non entusiasmanti, di certo migliorabili, ma che vengono peggiorate nella percezione comune dai risultati negativi. Il tecnico paragona questo inizio di stagione a quando era a Cagliari: "Questa è una situazione analoga a quella che ho avuto a Cagliari - ricorda - quando abbiamo perso le prime 5 partite e tutti si chiedevano perchè perdevamo: poi ci siamo ripresi".

Allegri difende anche il giocatore che più degli altri sta deludendo e rendendo meno che nelle passate stagioni, Boateng: "Non è un'involuzione del giocatore, è un momento in cui certe cose non vengono - specifica - Non bisogna pensare al passato, perchè sono due squadre completamente diverse; abbiamo giocatori con altre caratteristiche e devo far rendere al meglio queste caratteristiche". Infine si parla del Malaga, avversario di domani sera: "La squadra che gioca bene, ha molti giocatori di grande qualità in avanti ed esprime un buon calcio offensivo: dobbiamo essere bravi, soprattutto quando abbiamo palla perchè di sicuro ci saranno spazi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata