Milan, Abbiati: Nel derby daremo tutto, El Shaarawy non deve avere fretta di rientrare

Milano, 30 apr. (LaPresse) - "L'Europa League è un obiettivo minimo, ma è pur sempre un obiettivo che ti permette di giocare in Europa. Non è facile, perché abbiamo molte squadre davanti. Ora ci sono 9 punti in palio e dovremo fare il massimo per raggiungere questa qualificazione". Il portiere del Milan Christian Abbiati ai microfoni di Milan Channel ha tracciato l'obiettivo del club rossonero in vista del finale di stagione. "Non sentiamo l'obiettivo lontano. Anche prima era difficile e molte squadre erano li a giocarsela con noi. Sarà così fino alla fine - ha proseguito l'estremo difensore - Tutto dipende da noi per arrivare in Europa. Se facciamo un ottimo derby e poi conquistiamo due vittorie, non credo che ci saranno problemi. Tutto dipende da noi. El Shaarawy? Deve gestirsi con calma, non deve affrettare i tempi del recupero".

Abbiati è tornato poi a parlare della partita persa con la Roma. "Nel primo tempo non abbiamo giocato benissimo. Abbiamo concesso troppi spazi e loro giocano bene - ha ammesso - Nel secondo tempo ci siamo sistemati e ce la siamo giocata a viso aperto". Il Milan è atteso domenica dalla stracittadina cn l'Inter. "Nel derby è tutto particolare. Nella maggior parte degli anni si è sempre lottato per traguardi prestigiosi come scudetti o Champions League, quest'anno è diverso, ma è sempre una partita a sé - ha evidenziato - Per noi è un match importante per la classifica e per riscattare gli ultimi che non abbiamo fatto benissimo. La squadra è concentrata, stiamo lavorando molto fisicamente e sicuramente daremo il massimo come nelle ultime gare. E' una questione psicologica principalmente, perché in ambo gli schieramenti ci sono tanti campioni". In merito alla partita d'andata, Abbiati ricorda che "è stata risolta da un episodio, a dimostrazione che queste partite si possono decidere in qualsiasi momento. Noi della vecchia guardia diamo consigli senza che nessuno si agiti. Bisogna andare in campo concentrati e tranquilli - ha sottolineato il portiere del Milan - Solo così si esprime al massimo il proprio valore. Credo che la squadra in questo ultimo mese e mezzo si sta comportando molto bene, siamo molto compatti e difendiamo bene tutti quanti, giocando corti. Saremo pronti per il derby".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata