Microsoft lancia Surface e i bookmaker "fanno" il prezzo del nuovo tablet
Tenere il prezzo basso per attaccare la concorrenza: è la politica di Microsoft che entra nel mercato dei tablet con un pesantissimo ritardo e conta quindi di fare presa subito sul pubblico con questa strategia. Del Surface, la tavoletta digitale di Redmond, si conosce data di lancio (26 ottobre), sistema operativo (Windows 8) e dimensioni (10,6 pollici di diagonale dello schermo), ma il prezzo resta ancora un mistero. Sul quale si interrogano anche i bookmaker inglesi che danno le quote sul costo della nuova tavoletta. Il primo stock sarà in vendita sul mercato Usa e i quotisti puntano su un tablet di fascia "entry level": l'opzione più probabile (a 2,25) è per un prezzo inferiore o pari a 199,99 dollari. Stessa quota per il range che va da 200 a 299,99, un tablet tra i 300 e i 399 dollari si gioca invece a 3,00. Salgono i prezzi, e salgono anche le quote: la fascia da 400 a 599,99 dollari (quella in cui si acquistano anche le versioni base dell'iPad) è piazzata a 4,00, dai 600 ai 799,99 dollari (con cui si compra un iPad con connessione 4G) la quota è 16,00, mentre se il prezzo del Surface dovesse raggiungere o superare gli 800 dollari (come il modello di punta dell'iPad, con connessione 4G e hard disk da 64Giga) le scommesse piazzate pagherebbero 20 volte la posta. AG/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata