Miami Open, Federer fuori con Kokkinakis: Nadal di nuovo numero 1
Debutto vincente per Fognini. Esce di scena anche la numero uno del mondo Simona Halep, Pliskova e Azarenka agli ottavi

Colpo di scena nel secondo turno del 'Miami Open', secondo Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 7.972.535 dollari in corso sui campi in cemento del Tennis Center di Crandon Park, in Florida. Il campione in carica Roger Federer, vincitore anche nel 2005 e 2006, è stato sconfitto per 3-6 6-3 7-6(4), in due ore e 21 minuti, dall'australiano Thnasi Kokkinakis, 21 anni, numero 175 Atp, proveniente dalle qualificazioni. Per lo svizzero si tratta della seconda partita di fila persa al tie-break dopo il ko in finale ad Indian Wells contro Del Petro.

Il servizio è stata l'arma decisiva del giovane australiano che ha ceduto la battuta solo nel quarto game del primo set: per il resto Kokkinakis ha concesso solo altre due palle-break, nel sesto gioco del set decisivo ma le ha annullate. E nel tie-break non ha tremato, firmando la vittoria più prtestigiosa di una carriera segnata fin qui soprattutto dagli infortuni. Questa sconfitta costerà a Federer il trono mondiale: da lunedì 2 aprile, infatti, lo spagnolo Rafael Nadal tornerà ad occupare la prima posizione scavalcando l'elvetico. Intanto ingresso positivo nel torneo per Alexander Zverev, numero 5 Atp e quarto favorito del seeding: il 20enne di Amburgo ha sconfitto per 6-4 1-6 7-6(5), dopo quasi due ore ed un quarto di lotta, il russo Daniil Medvedev, numero 52 del ranking mondiale, sconfitto per la terza volta in altrettante sfide.

Al terzo turno anche altri due Next Gen, Denis Shapovalov e Francese Tiafoe. Il 18enne canadese, numero 48 del ranking mondiale, che all'desordio aveva annullato un match-point a Troicki, stavolta non ha voluto correre troppi rischi (anche se ha comunque sprecato per due volte un break di vantaggio nel secondo set) e si è imposto per 6-1 7-5, in un'ora e 12 minuti di partita, sul bosniaco Damir Dzumhur, numero 30 Atp e 24esima testa di serie. Il 20enne di Hyattsville, numero 63 del ranking mondiale, vincitore a Delray Breach lo scorso febbraio del suo primo titolo Atp, ha eliminato per 7-6(4) 4-6 7-6(5), dopo quasi due ore e mezza di battaglia, il britannico Kyle Edmund, numero 26 Atp e 21esima testa di serie.

Debutto vincente per Fabio Fognini. Il 30enne di Arma di Taggia, numero 18 del ranking mondiale e 15esima testa di serie, ha sconfitto al secondo turno (per lui l'esordio) con il punteggio di 6-2 6-4, in un'ora e sette minuti di gioco, lo spagnolo Nicola Kuhn, 18 anni, numero 211 Atp, in tabellone grazie ad una wild card.

Esce di scena al terzo turno del Wta Premier Mandatory dotato di un montepremi di 8.648.508 dollari in corso sui campi in cemento del Tennis Center di Crandon Park, in Florida, la numero uno del mondo Simona Halep. La 26enne di Costanza, che in Florida non è mai andata oltre le semifinali, dopo la sofferta affermazione sulla francese Oceane Dodin, numero 98 Wta, ripescata in tabellone come lucky loser, ha ceduto per 3-6 6-2 6-3, dopo un'ora e tre quarti di gioco, alla polacca Agnieszka Radwanska, numero 32 Wta e 30esima testa di serie, vincitrice a Miami nel 2012.

Hanno staccato il pass per gli ottavi, invece, Karolina Pliskova e Victoria Azarenka. La ceca, numero 6 Wta e quinta testa di serie, semifinalista dodici mesi fa in Florida, che ha però impiegato un set più del dovuto per battere la 32enne cinese di Taipei Su-Wei Hsieh, numero 61 del ranking mondiale: 6-4 1-6 76(4), in poco meno di due ore e mezza di gioco, lo score in favore della 26enne di Louny che ha fallito tre match-point nel nono gioco del terzo set, due nel decimo ed un altro ancora nel dodicesimo. La bielorussa, numero 186 Wta e in gara con una wild card - a segno a Miami nel 2016, 2011 e 2009 - ha battuto in rimonta per 3-6 6-4 6-1, dopo due ore e nove minuti di lotta, la lettone Anastasjia Sevastova, numero 17 del ranking mondiale e 20esima testa di serie. E' chiamata ad un esame di maturità la tedesca Angelique Kerber, numero 10 del ranking Wta e del seeding, che trova dall'altra parte della rete la russa Anastasia Pavlyuchenkova, numero 25 Wta e 23esima testa di serie, in vantaggio per 6 a 5 nel bilancio dei testa a testa avendo vinto gli ultimi tre match, disputati tutti la scorsa stagione.

A chiudere il tabellone, in piena nottata italiana, sarà la spagnola Garbine Muguruza, numero 3 del ranking e del tabellone, al suo debutto in campo a Miami dopo aver beneficiato al 2° turno del ritiro di Amanda Anisimova: la 24enne nata a Caracas ritrova la statunitense Christina McHale, numero 91 Wta, alla quale proprio in questo torneo dodici mesi aveva dovuto annullare un match point nel tie-break del secondo set prima di spuntarla per 0-6 7-6(6) 6-4 così da cogliere la seconda affermazione in tre confronti diretti (la 25enne di Teaneck, New Jersey, ha vinto a Indian Wells nel 2016). La campionessa in carica è la britannica Johanna Konta, numero 14 del ranking mondiale ed undicesima favorita del seeding. In corsa al terzo turno anche Venus Williams, numero 8 del ranking e del seeding, in questo torneo a segno nel 1998, nel 1999 e nel 2001, mentre lo scorso anno si è fermata in semifinale.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata