Mazzarri non firma per il pari: Contro Milan senza fare calcoli

Napoli, 13 apr. (LaPresse) - "Se ragioniamo così, rischiamo. Niente calcoli, dobbiamo fare una bella partita sapendo che abbiamo quattro punti di vantaggio su Milan. Dopo la partita ci aggiorneremo. Male che vada, saremo ancora a +1". Nello spareggio Champions in scena domani sera il Napoli ha due risultati su tre favorevoli contro il Milan, ma il tecnico dei campani Walter Mazzarri rifiuta le tabelle. "Loro avranno un calendario più difficile prima, più facile dopo. Noi dobbiamo fare bene ed ottenere sempre il massimo", prosegue in conferenza stampa, manifestando ottimismo in vista del match. "Cosa mi aspetto dalla squadra? Io guardo sempre alla prestazione - prosegue Mazzarri - all'inizio del mio periodo ci sono state partite dove subivamo il blasone degli avversari. Ultimamente sono fiducioso perché questi ragazzi sono cresciuti. Speriamo domani di entrare in campo con il piglio giusto, senza timori reverenziali, per fare un'ottima gara".

Il tecnico non vuole sentire parlare di possibili rimpianti per la corsa scudetto: "Non ha senso. Io - prosegue il tecnico - guardo al campionato che abbiamo fatto, alla crescita della squadra. I numeri ci fanno ragione. Siamo a +14 rispetto ai punti fatti l'anno scorso. Dobbiamo essere solo soddisfatti, con il senno di poi si dicono tante cose". "L'assenza di Balotelli? Già prima del suo arrivo - chiarisce Mazzarri - il Milan stava facendo benissimo. Pazzini ha fatto un'infinità di gol, sapete cosa penso di lui, sono due grandi giocatori anche se hanno caratteristiche diverse. Non credo si possa pensare di Milan meno forte perché gioca Pazzini e non Balotelli". Riguardo le difficoltà evidenziate dal Napoli in trasferta contro le big, Mazzarri sottolinea: "Io guardo alle prestazioni, contro Inter e Juve - prosegue - abbiamo fatto grandi partite. Il motivo non lo so, la squadra non ha mai avuto timori, soprattutto contro l'Inter, dove abbiamo preso un gol su angolo e poi ci siamo spinti all'assedio. Capita. Ma la squadra - sottolinea - può giocarsela con tutti su tutti i campi, spero sia così anche domani".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata