Mazzarri:Napoli ha fatto salto qualità. Ritardo Cavani?Guardo la forma

Napoli, 19 ott. (LaPresse) - "Nell'ultimo allenamento ho visto bene Cavani e Vargas, non hanno risentito della trasferta. E' chiaro che domani valuterò tutte le situazioni, parlerò ancora con loro e scegliero la formazione più adatta, vedrò quanto ha influito questo giro del mondo". Così in conferenza stampa l'allenatore del Napoli Walter Mazzarri, alla vigilia della sfida con la Juventus, chiarisce sulle condizioni dei due sudamericani rientrati dagli impegni con le nazionali. Il tecnico dei partenopei non entra nel merito del ritardo accumulato da Cavani al rientro dall'impegno con l'Uruguay: "Non mi interessa, io faccio l'allenatore e valuto solo la loro condizione".

"Non credo che in prospettiva futura cambierà qualcosa, qualunque sarà il risultato che uscirà da questa gara", così Mazzarri. A detta del tecnico dei partenopei, "la squadra è migliorata molto. Abbiamo raggiunto una maturazione continuativa. L'anno scorso ci hanno frenato i tanti impegni, però sono serviti per crescere". Mazzarri dribbla le polemiche che hanno accompagnato la marcia di avvicinamento al big match: "Se avessimo giocato subito, avremmo evitato tante chiacchiere. Ma alla fine tutte le partite valgono tre punti e tutte le partite hanno uguale valore".

"Dovremo essere concentrati e dare il massimo per limitare una squadra che in casa non perde da un anno e mezzo e giocherà nel proprio stadio. Non dimentichiamoci che c'è anche il ritorno", continua. "Pirlo? E' un fuoriclasse assoluto - sottolinea il mister dei campani - ma la Juventus è una squadra di altissimo livello in tutti i ruoli e i reparti, nell'insieme è forte, è continua ed affamata di risultati", aggiunge il tecnico che si augura che il Napoli riesca a mettere i bianconeri "in difficoltà". "La squadra - sottolinea ancora il tecnico - riesce a reggere meglio le botte rispetto ad una volta, quando perdevamo le partite anche quando non meritavamo. Il salto di qualità che c'è stato rispetto all'anno scorso mi dà più tranquillità, non solo per la partita contro la Juventus".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata