Matri: Crescita mia e della Juve grande merito di Conte

Torino, 22 mar. (LaPresse) - La sfida con l'Inter è "sempre sentita ed emozionante". Così Alessandro Matri in una videochat con i tifosi della Juventus. L'attaccante bianconero ha parlato a 360 gradi del momento della squadra e suo personale. Alle porte c'è l'andata dei quarti di finale di Champions contro il Bayern: "Affronteremo una squadra ben attrezzata, con grandi individualità - sottolinea Matri - Noi dovremo sfruttare la nostra organizzazione, che ci ha permesso di arrivare sin dove siamo ora. Per farlo al meglio sarà fondamentale non pensare subito al risultato, ma entrare in campo con l'idea di fare il nostro gioco, rimanendo tranquilli, anche se, ovviamente, in un quarto di finale di Champions non è mai facile".

Il gioco come arma in più per scardinare la difesa tedesca, e non solo. Il fatto che praticamente tutti i bianconeri ribadiscano questo concetto è un'ulteriore prova di quanto Conte sia riuscito a inculcare i suoi metodi e la sua mentalità nel gruppo: "Il gioco del mister coinvolge tutta la squadra. Proviamo diverse soluzioni durante la settimana e i risultati mi sembrano ottimi. L'organizzazione sta dando i suoi frutti, unita al lavoro atletico, tecnico e tattico che svogliamo ogni giorno. Per applicare le idee di Conte si deve lavorare sodo, ma questo ti fa stare bene e ti permette di migliorare. Personalmente ho cambiato modo di giocare rispetto al passato per inserirmi meglio negli schemi e sono cresciuto, sia tatticamente che a livello di personalità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata