Marotta: Sbagliato designare arbitro Napoli, Preziosi: Conte arrogante

Torino, 26 gen. (LaPresse) - "Mi auguro che non ci sia malafede e sicuramente non ci sarà ma l'arbitro Guida di Torre Annunziata in provincia di Napoli sarà stato in difficoltà". Questo il pensiero del direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio con il Genoa ed il mani in area di Granqvist nei minuti di recupero. "Non contesto la persona ma la designazione - ha spiegato - se si dà una partita del genere ad un arbitro giovane della provincia di Napoli lo si mette in difficoltà". Marotta si chiede poi: "che senso ha mettere sei arbitri se poi c'è una profonda distonia fra il giudice di porta e l'arbitro. Questa è una grossa lacuna che non fa bene al calcio".

Molto amareggiato anche il tecnico bianconero Antonio Conte: "C'è poco da spiegare, tutti hanno visto cos'è successo. Io posso capire che non venga concesso un rigore, ma non che l'arbitro mi dica che non se l'è sentita di fischiarlo. Avrei preferito che mi avesse detto di non averlo visto, ma una risposta così non l'accetto ed è il minimo che abbia urlato che è una vergogna - ha spiegato - L'assistente d'area e il quarto uomo hanno detto che era rigore, allora cosa serve avere altri arbitri se poi non vengono ascoltati? Le braccia di Granqvist erano larghe e ha permesso di aumentare il volume. Ogni volta che c'è un episodio a nostro favore viene fatto molto rumore e quando invece a nostro sfavore si tende a passarci sopra e così non va bene".

La piccata risposta genoana è arrivata dal presidente Enrico Preziosi, intervenuto telefonicamente a Sky Sport: "Ho visto grande arroganza da parte di Conte che racconta che l'arbitro gli ha detto cose che bisogna poi verificare. Ho solamente visto un allenatore che dovrebbe dare l'esempio partire ed aggredire. Mi aspetto che qualcuno vedendo le immagini faccia qualcosa", ha detto. "Il Genoa aveva un rigore a favore nel primo tempo e nessuno ha detto niente - ha aggiunto - ricordo a Conte che il Milan ha perso uno scudetto per il gol fantasma di Muntari. Dove è lo stile Juventus? E poi il rigore non c'era".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata