Marotta: Campionato aperto, il Napoli è da scudetto

Torino, 28 nov. (LaPresse) - "L'anno scorso abbiamo fatto un campionato vincente. Quest'anno, abbiamo avversari agguerriti". Così Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus a Skytg24. "È un campionato molto aperto,- prosegue Marotta - ma noi abbiamo l'obbligo di vincere. Anche se non possiamo non riconoscere il valore delle squadre che sono sotto di noi. Il Napoli - aggiunge Marotta - ha il diritto di esser considerata una contendente allo scudetto. E' una squadra - aggiunge Marotta - da considerare molto ben attrezzata, con investimenti mirati, un allenatore che è lì da qualche anno. C'è un blasone, una storia, e giocatori importanti. Deve avere un ruolo da protagonista".

Poi, sulla finestra di mercato di gennaio precisa: "Io non vedo il problema del gol. Noi a gennaio abbiamo la necessità di migliorarci ma non necessariamente abbiamo delle falle da tappare. La Juventus - continua Marotta - è ancora in testa alla statistica dei gol realizzati degli ultimi due anni: 98 l'anno scorso e 24 quest'anno. Siamo una squadra che non ha difficoltà a realizzare".

Infine sul nervosismo dei giocatori bianconeri precisa nel match contro il Milan: "Non è successo assolutamente nulla tra Marchisio e Bonucci. E' fantasia pura. A Quagliarella - continua Marotta - abbiamo dato una multa. Ma l'abbiamo inflitta dopo un colloquio molto sereno che abbiamo avuto con lui. Noi siamo molto rigidi dal punto di vista disciplinare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata