Marchisio: Rientro contro viola? Voglia c'è, vedremo se possibile

Torino, 7 feb. (LaPresse) - "Abbiamo qualche giorno prima della Fiorentina e della Champions per valutare la situazione. La voglia da parte mia di andare in campo c'è sempre, vedremo se sarà possibile". Così il centrocampista della Juventus Claudio Marchisio, chiarendo sulle sue condizioni e sul suo possibile impiego in campo nelle sfide contro Fiorentina e Celtic. "Ora - dice il bianconero - sono tornati i compagni dalle varie Nazionali e potremo lavorare insieme per preparare la prima gara. Gli infortuni? C'erano anche lo scorso anno, ma al di là dei rinvii dovuti al maltempo, si giocava una volta ogni sette giorni e questo permetteva di recuperare più facilmente".

"La concentrazione - spiega - ora dev'essere tutta sul campionato. Il Napoli negli ultimi anni ha fatto un grande lavoro e fino all'ultimo proverà a vincere lo scudetto. Ora loro hanno lo scontro diretto con la Lazio, ma noi pensiamo alla Fiorentina, che è una grande squadra". "Ha detto bene Buffon - continua il centrocampista bianconero - quando sai di avere squadre dietro a poca distanza, gli stimoli aumentano e lo si è visto a Verona. Il Napoli ci aveva raggiunto al primo posto, ma noi abbiamo vinto giocando un'ottima gara, senza rischiare nulla. Alla Champions penseremo poi - aggiunge Marchisio - sapendo che il Celtic in casa può contare su un'atmosfera molto calda".

"Campionato e Champions sono due obiettivi egualmente importanti" dice ancora Marchisio. "Abbiamo perso la possibilità di andare in finale di Coppa Italia e ci è spiaciuto molto, ma rimangono due competizioni prestigiose e vanno affrontate partita dopo partita. Saranno le motivazioni a fare la differenza e dovremo mantenerle in ogni gara. Nel girone - rievoca il giocatore - stavamo rischiando di uscire, avevamo due partite difficile con il Chelsea e lo Shakthar e, nello stesso periodo, molti impegni importanti in campionato. Eppure siamo riusciti a vincere il girone e a mantenere il nostro passo in Italia. Ora - conclude - dovremo fare altrettanto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata