Maran: L'Europa? Catania ci crede, ci proveremo fino in fondo

Catania, 15 mar. (LaPresse) - "Chi vince resta aggrappato al treno, sarà una gara molto combattuta e non attendiamoci grandi cambiamenti da parte dell'Udinese per le assenze: non varia lo spessore di una squadra che ha un'identità precisa e la rispetterà anche a Catania". Così l'allenatore del Catania, Rolando Maran, nella conferenza stampa alla vigilia del match contro l'Udinese. "Le parole di Guidolin sulla nostra classifica? Bisogna capire il senso, Francesco è una persona perbene e non credo che volesse stuzzicare noi", prosegue il tecnico etneo.

Saranno importanti, dopo due sconfitte consecutive, compattezza ed entusiasmo: "Ci aspettiamo che il nostro pubblico torni a darci una grossa mano: ci saranno dei momenti difficili e loro ci spingeranno. La formazione? Devo valutare la scelta del modulo e dei giocatori in funzione dello stato di forma di alcuni giocatori. Barrientos ed Alvarez si sono allenati in gruppo, le condizioni di Bergessio vanno valutate. Il Catania ci crede, non bisogna lesinare sudore nè energie. La strada è lastricata di sacrifici ma siamo pronti a giocarcela fino in fondo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata