Mancini frustrato: City non ha preso giocatori che volevo

Manchester (Regno Unito), 1 set. (LaPresse) - Nonostante i circa 50 milioni di euro spesi dal Manchester City nell'ultimo giorno di mercato, secondo quanto scrive oggi il tabloid The Sun, il manager Roberto Mancini è frustrato e non certo soddisfatto. Nelle ultime ore sono arrivati Javi Garcia dal Benfica, Matija Nastasic dalla Fiorentina, Scott Sinclair dal Wigan e Maicon dall'Inter, in precedenza era arrivato dall'Everton Jack Rodwell. Nessuno di questi era però tra i veri obiettivi del Mancio per rinforzare la squadra e lanciare l'assalto alla Champions League.

Non solo, ma i vari Robin van Persie, Eden Hazard e Javi Martinez sono andati a rafforzare possibili rivali in Inghilterra e in Europa, mentre Daniele De Rossi è rimasto a casa sua. "Sono frustrato - ha ammesso Mancini in conferenza stampa - in quanto è difficile fare tutto in una settimana o 10 giorni".

Poi il manager campione d'Inghilterra ha spiegato: "Al termine della stagione si fa un incontro con il club. Si parla di giocatori, ma a volte non è possibile prendere tutti quelli che si desidera". Mancini ha trascorso la maggior parte dell'estate a criticare l' amministratore delegato Brian Marwood per non essere riuscito a portare a Manchester i giocatori in cima alla sua lista.

Van Persie dall'Arsenal è finito al Manchester United per circa 30 milioni, Hazard al Chelsea per quasi 40 milioni, stessa cifra pagata dal Bayern per Javi Martinez dall' Athletic Bilbao, mentre De Rossi alla fine ha deciso di rimanere a Roma.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata