Mancini: Balotelli fuma? Lo so, lo prenderei a calci nel sedere

Manchester (Regno Unito) , 31 dic. (LaPresse) - Un nuovo capitolo del rapporto di odio e amore tra Mario Balotelli e Roberto Mancini. Nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Sunderland, il manager del City risponde ad una domanda sul fatto che l'attaccante italiano sia stato pescato più volte a fumare: "Lo so. Gli ho detto di smettere: se fosse mio figlio, lo prenderei a calci nel sedere", ha detto il Mancio. "Non va bene, ma io non sono suo padre o sua madre. Se fosse mio figlio, lo prenderei a calci nel sedere: ma non lo è", aggiunge l'ex tecnico di Inter e Lazio. "Io sono contro il fumo sempre, per questo ragione mio figlio non fuma. Ci sono tanti giocatori che fumano in Italia e credo anche qui", ha detto ancora Mancini. Parlando ancora di Balotelli, il manager del City ha concluso: "Non credo che fumi molto, forse 5-6 sigarette al giorno. Ma io gli ho detto che non dovrebbe farlo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata