Manchester Utd: tra i 5 flop della storia dei Red Devils anche Taibi

Manchester (Regno Unito), 6 ago. (LaPresse/PA) - Un anno dopo essere passato dal Real Madrid al Manchester United per 78 milioni di euro Angel Di Maria lascia l'Inghilterra per accasarsi al Paris Saint-Germain. L'ala argentina si è dimostrata una vera delusione, con appena quattro gol segnati in 32 partite. Ma è lunga la lista dei flop per i Red Devils: l'agenzia inglese 'Press Association' ha redatto un minilista dei cinque nomi che hanno fatto peggio, tra i quali figura anche il portiere italiano Massimo Taibi.

In cima alla classifica il camerunense Eric Djemba-Djemba, arrivato nel luglio 2003 per circa 5 milioni di euro. Presentato come l'erede di Roy Keane è stato svenduto a gennaio 2005 dopo opache prestazioni e due soli gol. Ora gioca in Indonesia con il Persebaya Surabaya dopo aver militato in Danimarca, Qatar, Serbia e India. Al secondo posto l'ex Lazio Juan Sebastian Veron, pagato 40 milioni di euro: il suo acquisto nel 2001 ha sbilanciato la mediana dei Red Devils e Ferguson ha preferito svenderlo due anni e 82 presenze dopo al Chelsea perdendo oltre 15 milioni.

Sul podio anche il colombiano Radamel Falcao: per lui lo United pagò dieci milioni di euro per il prestito annuale nell'estate 2014. I tifosi erano pronti ad abbraciare uno dei bomber più quotati del mondo: il risultato è stato un misero score di quattro gol (segnati con Everton, Stoke, Leicester e Aston Villa) e l'addio a fine stagione. Quarto nella lista Massimo Taibi, che collezionò quattro presenze nela stagione 1999/2000.

Arrivato per quasi sette milioni dopo il ritiro di Peter Schmeichel e gli infortuni di Bosnich e van der Gouw, fu subito soprannominato 'Il cieco di Venezia' dopo una papera contro il Southampton. Ritornò in Italia, alla Reggina, dopo soli quattro mesi. Tra i flop più sonori dello United c'è anche il portoghese Bebè, transitato nel 2010 all'Old Trafford. Acquistato in giovanissima età dal Vitoria Guimaraes si rivelò un fallimento totale e fu spedito al Benfica nel 2014 dopo aver giocato appena sette partite per lo United.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata