Malagò ad Abete: Fare presto riforma campionati e giustizia sportiva

Torino, 12 apr. (LaPresse) - "È impossibile immaginare un presidente più di rottura di me, ma non posso fare una rivoluzione in una mattina". Così si è presentato in un'intervista pubblicata da La Repubblica il nuovo presidente del Coni Giovanni Malagò.

"Abete - ha spiegato Malagò tracciando le linee guida per la Figc - sa che mi aspetto delle risposte forti. Voglio vedere i risultati. Deve fare qualcosa di importante a partire dalla riforma dei campionati e della giustizia sportiva. Entro quando? Settembre".

"Cultura sportiva? In Italia non ne abbiamo a sufficienza. La scuola è madre di tutte le battaglie, bisogna trasmettere alle nuove generazioni esempi positivi. Il calcio in questi anni non lo ha fatto", ha detto ancora Giovanni Malagò nell'intervista rilasciata a La Repubblica.

"La questione calcioscommesse? Fa scalpore la differenza tra il clamore della prima fase, quella delle indagini - ha aggiunto Malagò - e le ambiguità della seconda, quella che determina le sentenze. Ne ho parlato con Giancarlo Abete, le cose non rimarranno così come sono".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata