Luis Enrique: Con l'Inter opportunità per riscattarci

Roma, 3 feb. (LaPresse) - "Quella di domani sarà una partita difficile: l'Inter non ha bisogno di presentazioni. Se saremo influenzati dalla sconfitta di Cagliari? No. Anzi, è meglio giocare subito dopo una sconfitta, è una bella opportunità per riscattarsi con una vittoria. La squadra di Ranieri non la scopro io, è un gruppo fortissimo, con giocatori di qualità assoluta. Immagino che sarà una partita in cui noi avremo il possesso di palla e le loro cercheranno di fare male con le ripartenze". Così il tecnico della Roma, Luis Enrique, ha presentato la gara contro i nerazzurri.

"Con l'arrivo di Ranieri l'Inter ha fatto passi avanti importanti negli ultimi mesi in classifica, dopo essere partita con grandi difficoltà - ha aggiunto - Lui è un ottimo allenatore, ha grande esperienza internazionale. L'ho seguito dai tempi che allenava in Spagna, ci ho anche parlato nella riunione che abbiamo fatto qui a Roma con tutti i tecnici e so che è legato a questa squadra. Non conosco come lavora ma so che ha esperienza internazionale e che ha fatto bene in diversi club".

Lo spagnolo ha poi detto di non essere deluso dalle ultime prestazioni: "Il mio lavoro è quello di cercare di migliorare costantemente il rendimento della squadra e su questo punto di vista continuo ad essere ottimista perché sono contento del lavoro che vedo tutti i giorni in allenamento - ha spiegato - Sono una persona molto esigente, ma vedo una squadra con tanti margini di miglioramento. Ormai sanno tutti come giochiamo, ma appunto per questo se non studiamo gli errori commessi e non curiamo i piccoli dettagli, rischiamo di essere battuti. Ripeto, siamo sulla strada giusta e mi piace come stiamo giocando, perché abbiamo una nostra identità: ma la cura dei particolari fa la differenza tra la vittoria e la sconfitta".

Infine una battuta sulle condizioni di Daniele De Rossi: " Non so ancora se giocherà. Lui ha lavorato a parte per tanti giorni e ha fatto solo gli ultimi due allenamenti con il gruppo. Non so se ha i 90 minuti nelle gambe, domani vedremo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata