Luis Enrique alla carica: Derby scontro diretto per accesso in Europa

Roma, 3 mar. (LaPresse) - Il derby è una partita speciale. So che tutti i tifosi la aspettano ed è importante per la città", così il tecnico della Roma, Luis Enrique, alla vigilia della sfida con la Lazio. "La stiamo preparando al 100% pensando a come possiamo essere superiori ad un avversario forte che sta facendo un ottimo campionato ed è davanti a noi - ha aggiunto - Se è la gara della svolta? Non lo so ma è molto importante. Sono molto fiducioso". L'allenatore spagnolo ha tenuto a specificare che "partite come queste si giocano con il cuore e con la passione". "Domani - ha spiegato - è importante perchè, oltre ad essere il derby, è una gara per una diretta concorrente per la Champions o l'Europa League".

Infine Luis Enrique è tornato sulle polemiche relative all'esclusione di De Rossi per la gara contro l'Atalanta della scorsa settimana: " Io ho un'abitudine sana che è quella di non leggere i giornali - ha spiegato - La riflessione che faccio è che quando sono arrivato ho pensato come la mia squadra doveva comportarsi in campo e fuori campo. E' importantissimo sapere quello che devi fare in campo ma anche fuori". "Non ho nessun problema con nessuna calciatore - ha concluso - con loro ho un rapporto vicino perchè so cosa significa essere calciatore ma ciò non vuol dire che dobbiamo essere sempre d'accordo. Un calciatore ha sempre una mentalità individuale, l'allenatore pensa prima alla squadra, è normale che sia così. Una squadra si costruisce anche fuori dal campo. Piacerà o non piacerà ma è coerente con quello che penso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata