Lotito: Inchiesta Napoli? Un errore d'interpretazione
Il presidente della Lazio sul coinvolgimento nell'inchiesta Fuorigioco

"Sono tranquillissimo. E' un errore di interpretazione". Così Claudio Lotito, presidente della Lazio, a proposito del suo coinvolgimento nell'inchiesta 'Fuorigioco' della Procura di Napoli. "Io sotto inchiesta? Indagato? Ma da chi? E poi perché: che ho fatto? Io non so nulla", dice il patron in un'intervista al 'Messaggero'. "E non sa nulla anche il mio avvocato. Curioso, no?". "Io non sono tranquillo: di più. Tranquilissimo", chiarisce Lotito.

"Se ho letto le carte? Io non ho ricevuto niente. Appena riceverò la notizia potrò essere chiaro. Comunque non sono preoccupato", aggiunge. Secondo il numero uno biancazzurro, "è un errore d'interpretazione. L'inchiesta riguarda 70 persone, praticamente tutto il mondo del calcio, ma perché chiamate me?". E sottolinea che la Lazio "dimostrerà agli inquirenti la piena regolarità del suo operato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata