Londra 2012, primo giorno senza medaglie per l'Italia. Phelps record

Londra (Regno Unito), 31 lug. (LaPresse) - C'è poca Italia nella terza giornata di gare delle Olimpiadi di Londra. Dopo la scorpacciata del primo giorno e le due medaglie conquitate ieri, per la prima volta nessun Azzurro è salito sul podio di Londra. Il miglior risultato è il quarto posto ottenuto da Andrea Baldini nel fioretto individuale, ma certamente dallo squadrone azzurro ci si attendeva di più. Ha deluso il campione del mondo in carica Andrea Cassara, eliminato nei quarti di finale dal sorprendente egiziano Alaaeldin AbouelKassem, poi prima storica medaglia d'argento dell'Africa nella scherma ai Giochi. Sempre ai quarti si era fermata la marcia di Valerio Aspromonte. Dopo una prima parte di gare eccezionale, Baldini si è arreso in semifinale al cinese Lei Sheng, poi medaglia d'oro. Nella finalina per il bronzo altra sconfitta beffa nell'extratime contro il coreano Byungchul Choi. "Fa male finire ai piedi del podio, ma guardiamo in positivo per quanto sia difficile. Ho disputato una buona prima parte di gara, meno l'altra", ha detto Baldini dopo la sconfitta nella finale per la medaglia di bronzo. "Ho un pò pagato il fatto che era la prima Olimpiade - ha aggiunto il toscano - e niente, non è che serve l'esperienza. Quella ce l'avevo, forse un pò di emozione non mi ha fatto essere al meglio".

Ma quella di oggi è anche la giornata della nuova delusione targata Federica Pellegrini. La campionessa veneziana ha bissato nei 200 il quinto posto ottenuto nei 400. Medaglia d'oro per l'americana Allison Schmitt con nuovo record olimpico. Medaglia d'argento per la francese Camille Muffat, bronzo all'australiana Bronte Barratt. Ma è tutto il nuoto italiano a deludere, visto che nella mattinata erano andati fuori nelle batterie prima Filippo Magnini e Luca Dotto nei 100 e poi il quartetto della staffetta 4x200. "Mi spiace, ma viste le prestazioni ora posso dire apertamente che non ero in un grande stato di forma", ha detto la Pellegrini nella mixed zone dell'Acquatic Centre. Nella giornata del nuoto, da segnalare l'impresa compiuta da Michael Phelps. Con l'argento nei 200 farfalla e l'oro nella 4x200, l'americano ha stabilito il nuovo record assoluto di medaglie ai Giochi, avendo vinto la 15esima medaglia d'oro e la 19esima in assoluto. Phelps ha battuto il primato della ex ginnasta russa Larisa Latynina.

A tenere alto l'onore italiano ci hanno pensato le ragazze del tennis. Con i due doppi Sara Errani/Roberta Vinci e Flavia Pennetta/Francesca Schiavone che hanno entrambi passato il turno. Per Errani/Vinci, però, nei quarti di finale ci sono le due campionesse in carica Serena e Venus Williams. Bene anche Marta Menegatti e Greta Cicolari, che si aggiudicano anche il secondo incontro nel round robin del torneo di beach volley. Le due azzurre hanno battuto le inglesi Zara Dampney e Shauna Mullin per 2-0 (21-18, 21-12).

Nella finale a squadre di ginnastica vinta dagli Stati Uniti, settimo posto per l'Italia (167.930) che conferma la posizione delle qualifiche. Le azzurre (Giorgia Campana, Erika Fasana, Vanessa Ferrari, Carlotta Ferlito ed Elisabetta Preziosa) hanno iniziato la finale al corpo libero, dove la Ferrari è incappata in un errore nella terza diagonale acrobatica, e sono poi passate a volteggio, parallele e trave, attrezzo in cui Elisabetta Preziosa ha commesso una caduta. "Sapevamo che oggi non saremmo potute arrivare sul podio - ha commentato al termine della prova la Ferrari -, quindi ho vissuto la gara come un allenamento in vista dei prossimi giorni. Mi dispiace per l'errore al corpo libero, ma meglio oggi che in finale".

Tutto sommato positivo anche il quinto posto ottenuto da Luigi Lodde nella finale dello skeet. L'esordiente tiratore sardo ha abbattuto in totale 143 piattelli, uno solo in meno di quelli necessari per vincere la medaglia di bronzo. La medaglia d'oro è andata all'americano Vincent Hancock, campione già a Pechino, con il nuovo record olimpico di 148 piattelli abbattuti. Nel concorso completo di equitazione, invece, 11esima Vittoria Panizzon su Borough pennyz e 19esimo Stefano Brecciaroli su Apollo wd wendi kurt hoev.

Prima giornata di gare per Alessandra Sensini nel windsurf. Dopo le prime due prove dell'RS:X, la campionessa toscana è all'11° posto in classifica con i parziali 12-9 e 21 punti. Prima la spagnola Marina Alabau a 3 punti, seconda El Korzits (ISR) a 4 punti e terza la polacca Noceti Klepacka a 7 punti. Nel canottaggio, buone notizie dal 2 di coppia azzurro che si è qualificato per la finale e lotterà per una medaglia. Alessio Sartori e Romano Battisti sono arrivati terzi nella loro batteria con il tempo di 6'20"68, preceduti da Argentina e Nuova Zelanda. Il 4 senza pesi leggeri è stato invece eliminato nelle semifinali. La barca azzurra con Danesin, Caianello, Miani e Goretti è giunto quinto nella semifinale con il tempo di 6'08"44.

Subito fuori i due azzurri del judo impegnati oggi. Edwige Gwend è stata eliminata nel match d'esordio della categoria 63kg. La judoka italiana è stata sconfitta dalla cinese Lili Xu. Antonio Ciano è stato eliminato nella categoria 81kg. Il judoka italiano è stato sconfitto dal tedesco Ole Bischof. Disco rosso anche per Agnese Allegrini, sconfitta dalla coreana Yeon-Ju Bae per 2-0 (21-11, 21-15) nel secondo match del round robin del torneo di badminton delle Olimpiadi di Londra. Per la atleta azzurra è la seconda sconfitta in altrettante partite disputate ed è eliminata.

Per quanto riguarda gli sport di squadra, infine, buone notizie dalla pallavolo, meno dalla pallanuoto. La nazionale maschile di Mauro Berruto ha battuto nella seconda giornata del torneo olimpico di volley l'Argentina per 3-1 (25-17, 21-25, 25-17, 25-23) e resta in piena corsa per la qualificazione ai quarti di finale. Gli Azzurri sono attualmente secondi in classifica a pari merito proprio con i sudamericani e la Polonia, sconfitta a sorpresa dalla Bulgaria. Frena il Settebello nella seconda giornata. L'Italia di Sandro Campagna non va oltre il pareggio per 7-7 contro la Grecia ed è ora seconda nel girone alle spalle della Croazia a punteggio pieno. Per gli azzurri, a segno due volte Presciutti e Giorgetti, una gol a testa per Aicardi, Gitto e Felugo. Nella prossima giornata il Settebello affronterà proprio la temibile Croazia di Ratko Rudic.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata