Londra 2012, Napolitano al villaggio olimpico

Dal nostro inviato a Londra, Andrea Capello

Londra (Regno Unito), 26 lug. (LaPresse) - "Sono qui, è un impegno gravoso, perché sono momenti privati molto complicati, ma sentivo di doverlo mantenere, per quello che riguarda il nostro impegno sportivo qui. La nostra capacità di affermazione sarà coronata da risultati tonificanti per l'Italia e per gli italiani". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che questa sera è arrivato al villaggio olimpico di Londra per incontrare gli azzurri. Accolto dal presidente del Coni, Gianni Petrucci, il capo dello Stato ha poi annunciato che non avrebbe partecipato alla cena con gli atleti italiani. A determinare il cambiamento di programma sarebbe stata la scomparsa di Loris D'Ambrosio, suo consigliere, morto oggi a Roma per un infarto.

Napolitano, commentando la battuta del presidente del Coni, Gianni Petrucci, che oggi ha detto di augurarsi "che in queste settimane si parli più delle medaglie del Paese, che di spread", ha detto di essere "d'accordo. Se potessi fare uno scambio lo farei". Subito dopo ha ricevuto dalla campionessa olimpica di scherma e portabandiera italiana, Valentina Vezzali, una torcia olimpica, a nome del Coni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata