Londra 2012, Bolt scherza in batteria. Esordio ok per Pistorius

Londra (Regno Unito), 4 ago. (LaPresse/AP) - Secondo giorno di gara nell'atletica alle Olimpiadi di Londra e l'attesa è tutta per l'esordio di Usain Bolt nelle batterie dei 100 metri. Il fuoriclasse giamaicano punta a confermarsi campione olimpico, ma questa volta sulla sua strada troverà un'avversario molto temibile nel connazionale Yohan Blake. La sfida di Londra sarà la resa dei conti tra l'uomo più veloce del mondo e quello che lo ha battuto sia sui 100 che sui 200 ai Trials giamaicani.

Nelle batterie del mattino, Bolt ha vinto la sua batteria in 10"09. Bene anche gli altri due giamaicani. Powell ha vinto la sua batteria in 10"04. Blake ha dominato la batteria in 10"00. Giallo per Powell, che rischia una clamorosa squalifica per invasione di corsia. Attenzione però ai tre americani. Justin Gatlin e Ryan Bailey si sono qualificati per le semifinali dei 100 metri vincendo le loro rispettive batterie. Gay ha chiuso in 10"08, Gatlin in 9"97, mentre ha impressionato molto Bailey che ha corso in 9"88 eguagliando il suo personal best. Sempre nella velocità, in serata si assegna l'oro nei 100 femminili. Anche qui sarà sfida tra Usa e Giamaica, con Carmelita Jeter che ha ben impressionato in batteria. Favorita resta però la campionessa in carica la giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce.

C'è grande attesa nei 400 metri maschili per l'esordio di Oscar Pistorius. Il sudafricano è il primo atleta disabile a prendere parte a una gara per normodotati in una edizione delle Olimpiadi. Pistorius si è qualificato per le semifinali. L'atleta sudafricano, primo nella storia a gareggiare con delle protesi alle gambe in una gara per normodotati ai Giochi, è giunto secondo nella sua batteria con il tempo di 45"44. Per Pistorius è la miglior prestazione stagionale. - "Ho lavorato sei anni per avere la mia occasione. Ho provato a sorridere sui blocchi di partenza", ha detto Pistorius dopo la qualificazione La batteria è stata vinta dal giovanissimo Luguelin Santos della Repubblica Dominicana in 45"04. Qualificato anche il russo Maksim Dyldin, terzo in 45"52.

Esordio anche per la regina dell'asta, la russa Elen Isinbaeva è la grande favorita per la medaglia d'oro. Per quanto riguarda le finali di questa sera, si assegnano i titoli dell'eptathlon, della 20km di marcia maschile, del salto in lungo maschile, del lancio del disco femminile e dei 10mila maschili.

Per quanto riguarda l'Italia, azzurri in gara tutti nel programma serale. Il primo a scendere in pista è Giorgio Rubino nella 20km di marcia orfana di Alex Schwatzer. A seguire le semifinali dei 400 ostacoli con Juan Bencosme e quelle dei 400 donne con Libania Grenot. Il programma si chiude con Daniele Meucci nella finale dei 10000.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata